Italia Markets open in 2 hrs 26 mins

Def, ok Senato a scostamento deficit programmato con 169 sì

Cos

Roma, 9 ott. (askanews) - L'Aula del Senato ha approvato la risoluzione di maggioranza che autorizza il governo allo scostamento dal deficit programmato con la maggioranza qualificata prevista dalla legge. Il testo ha ottenuto 169 voti favorevoli, 123 contrari e 4 astenuti.

Secondo quanto indicato dalla Nota di aggiornamento al Def, rispetto ai livelli programmatici del 2019, l'obiettivo di indebitamento netto in rapporto al Pil passa dal 2,1 al 2,2% nel 2020, risulta invariato nel 2021 all'1,8% e migliora nel 2022 di 0,1 punti percentuali, all'1,4%.

Il governo, dunque, sentita la Commissione europea, prevede un incremento nel 2020 e si impegna a riprendere il percorso di convergenza verso l'Obiettivo di Medio Termine (Omt) nel biennio 2021-2022 (prevedendo una riduzione del deficit nominale a -1,8% del Pil nel 2021 e al -1,4% del Pil nel 2022, prospettando una riduzione nominale di 0,4 punti percentuali annui). In termini strutturali, ciò corrisponde ad una riduzione dell'indebitamento netto di 0,2 punti percentuali annui. Il saldo si porterebbe quindi al -1,2% nel 2021 e al -1% nel 2022, per poi proseguire nel percorso di convergenza verso l'Omt negli anni a seguire.