Italia markets close in 35 minutes
  • FTSE MIB

    24.134,55
    +45,90 (+0,19%)
     
  • Dow Jones

    33.997,54
    +176,24 (+0,52%)
     
  • Nasdaq

    13.809,83
    +23,56 (+0,17%)
     
  • Nikkei 225

    28.508,55
    -591,83 (-2,03%)
     
  • Petrolio

    62,16
    -0,51 (-0,81%)
     
  • BTC-EUR

    46.708,92
    -409,64 (-0,87%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.292,37
    +29,41 (+2,33%)
     
  • Oro

    1.794,50
    +16,10 (+0,91%)
     
  • EUR/USD

    1,2034
    -0,0007 (-0,06%)
     
  • S&P 500

    4.148,19
    +13,25 (+0,32%)
     
  • HANG SENG

    28.621,92
    -513,81 (-1,76%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.978,54
    +38,08 (+0,97%)
     
  • EUR/GBP

    0,8636
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • EUR/CHF

    1,1035
    +0,0018 (+0,16%)
     
  • EUR/CAD

    1,5016
    -0,0154 (-1,02%)
     

Deliveroo crolla a debutto in borsa a Londra

·1 minuto per la lettura
Un rider Deliveroo a Londra

LONDRA (Reuters) - Il titolo Deliveroo ha aperto ben al di sotto del prezzo di Ipo arrivando a perdere il 30% a 275 pence.

Il prezzo di collocamento di 390 pence ha assegnato una valutazione totale di 7,6 miliardi di sterline all'azienda, meno di quanto inizialmente previsto, dopo che una serie di importanti fund manager britannici ha detto che non avrebbe partecipato, citando timori relativi alla struttura azionaria a doppia classe e al modello di business della gig economy su cui si basa l'azienda.

Durante la pandemia di Covid-19 i rider autonomi di Deliveroo hanno assistito a un boom di richieste del servizio di consegna del cibo dai ristoranti, altrimenti chiusi, ai clienti costretti in casa.

La quotazione dell'azienda con sede a Londra, fondata nel 2013 dal Ceo William Shu, è la maggiore Ipo sulla Borsa di Londra dopo quella di Glencore nel maggio 2011, oltre che la maggiore quotazione tech sul London Stock Exchange.