Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.352,46
    +151,02 (+0,68%)
     
  • Dow Jones

    29.910,37
    +37,90 (+0,13%)
     
  • Nasdaq

    12.205,85
    +111,44 (+0,92%)
     
  • Nikkei 225

    26.644,71
    +107,40 (+0,40%)
     
  • Petrolio

    45,53
    -0,18 (-0,39%)
     
  • BTC-EUR

    14.370,40
    +199,08 (+1,40%)
     
  • CMC Crypto 200

    333,27
    -4,23 (-1,25%)
     
  • Oro

    1.788,10
    -23,10 (-1,28%)
     
  • EUR/USD

    1,1967
    +0,0054 (+0,45%)
     
  • S&P 500

    3.638,35
    +8,70 (+0,24%)
     
  • HANG SENG

    26.894,68
    +75,23 (+0,28%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.527,79
    +16,85 (+0,48%)
     
  • EUR/GBP

    0,8989
    +0,0073 (+0,81%)
     
  • EUR/CHF

    1,0823
    +0,0026 (+0,24%)
     
  • EUR/CAD

    1,5540
    +0,0039 (+0,25%)
     

Descalzi: "Bioraffinerie, rinnovabili e prodotti decarbonizzati priorità Eni"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

“Nell’immediato le nostre priorità sono le bioraffinerie, le rinnovabili e aumentare la nostra base dei clienti che dovranno avere prodotti decarbonizzati”. Lo indica Claudio Descalzi, amministratore delegato dell’Eni, ospite di AdnkronosLive (Video). “Il nostro obiettivo, attraverso le nostre tecnologie, è di arrivare ai nostri clienti con prodotti che siano decarbonizzati” e questo verrà fatto, sottolinea l’ad di Eni, “con questa grande trasformazione che cambierà l’input: l’olio scenderà, il gas manterrà la sua valenza, ma dovrà essere decarbonizzato, e grandissima crescita delle rinnovabili”.

Ovviamente, spiega Descalzi, “tutte le necessità energetiche di un paese sviluppato non possono essere rimpiazzate completamente dalle rinnovabili quindi ci vogliono alte forme di energia pulita” come il biogas, biometano o la trasformazione dei rifiuti organici in vettori energetici, come l'idrogeno e il metanolo, e i prodotti blu.

Questo “è un processo importante perché ogni transizione avviene se si riesce a mantenere il maggior numero di infrastrutture esistenti”. Bisogna, quindi, “trasformare i prodotti mantenendo il più possibile le infrastrutture il che vuol dire ridurre gli investimenti mantenendo l’occupazione”. Nell’immediato, dunque, “continuiamo nella trasformazione della raffinazione puntando sulle bioraffinerie; continuiamo sullo sviluppo organico delle rinnovabili e puntiamo ad aumentare la nostra base dei clienti che dovranno avere prodotti decarbonizzati”