Italia markets close in 39 minutes
  • FTSE MIB

    25.766,03
    +29,28 (+0,11%)
     
  • Dow Jones

    34.256,23
    -43,10 (-0,13%)
     
  • Nasdaq

    14.100,90
    +28,04 (+0,20%)
     
  • Nikkei 225

    29.291,01
    -150,29 (-0,51%)
     
  • Petrolio

    72,54
    +0,42 (+0,58%)
     
  • BTC-EUR

    32.273,13
    -1.018,17 (-3,06%)
     
  • CMC Crypto 200

    969,48
    -22,99 (-2,32%)
     
  • Oro

    1.858,20
    +1,80 (+0,10%)
     
  • EUR/USD

    1,2129
    -0,0004 (-0,04%)
     
  • S&P 500

    4.244,50
    -2,09 (-0,05%)
     
  • HANG SENG

    28.436,84
    -201,69 (-0,70%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.152,50
    +8,98 (+0,22%)
     
  • EUR/GBP

    0,8594
    -0,0018 (-0,20%)
     
  • EUR/CHF

    1,0908
    +0,0016 (+0,15%)
     
  • EUR/CAD

    1,4757
    -0,0017 (-0,12%)
     

Deutsche Bank Italia: Maria Giuseppina Cerè nuova CIO

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 1 giu. (askanews) - Deutsche Bank ha nominato Maria Giuseppina Cerè Chief Information Officer Italy. Cerè entrerà inoltre a far parte del consiglio di gestione di Deutsche Bank SpA e opererà a diretto riporto del Ceo Roberto Parazzini, Chief Country Officer Italia, e di Walter Giger, CIO della International Private Bank del gruppo Deutsche Bank.

Laureata in Ingegneria Elettronica all'Università degli Studi di Firenze, Cerè ha cominciato la sua carriera come project manager in Accenture per poi approdare, nel 1999, nell'IT di Deutsche Bank, dove ha ricoperto negli anni ruoli di crescente responsabilità, fino alla nomina nel 2004 a Chief Technology Officer e, nel 2007, a COO Transformation Manager. Ceré ha ricoperto poi anche i ruoli di Deputy Country Chief Operating Officer e di Direttore Generale della Fondazione Deutsche Bank Italia, l'ente non profit creato nel 2013 per promuovere, realizzare e gestire progetti di responsabilità sociale nel Paese a favore delle comunità del territorio in cui opera.

Cerè succede a Roberto Cabiati, che durante la sua trentennale carriera nell'istituto ha rivestito molteplici posizioni di crescente responsabilità in diverse aree, fino ad aver guidato e portato a compimento lo scorso anno il più grande progetto IT dell'istituto in Italia, ovvero l'outsourcing dei sistemi operativi verso la piattaforma di Cedacri. Cabiati continuerà a supportare la banca in alcuni progetti speciali fino al termine del 2021, quando andrà in pensione.