Italia Markets open in 3 hrs 21 mins

Deutsche Bank,in utile per prima volta dal 2019: 182 mln in 3 trim.

BOL
·3 minuto per la lettura

Roma, 28 ott. (askanews) - La Deutsche Bank, la prima banca tedesca e una delle maggiori dell'eurozona, nel terzo trimestre è tornata agli utili per la prima volta dall'inizio del 2019 grazie a un'impennata nella negoziazione di obbligazioni, al taglio dei costi e alla riduzione degli accantonamenti per crediti inesigibili. I ricavi da negoziazione a reddito fisso della banca sono aumentati del 47% nel terzo trimestre, ha reso noto l'istituto, superando l'aumento medio del 26% registrato dai suoi cinque maggiori rivali di Wall Street. "Anche se abbiamo beneficiato di alcuni venti favorevoli del mercato, il fattore chiave della nostra sovraperformance sono stati i cambiamenti che abbiamo apportato alla nostra attività nell'ultimo anno", ha affermato in un'intervista Ram Nayak, responsabile del reddito fisso e delle vendite di valute di Deutsche. James von Moltke, direttore finanziario, ha detto durante una telefonata con i giornalisti che la banca è "su un percorso molto chiaro verso un utile ante imposte per l'intero anno" quest'anno. Tuttavia, ha avvertito che un potenziale secondo blocco in Germania e in altri paesi europei per combattere la pandemia di Covid-19 "ovviamente [avrebbe] un impatto economico, e ci prepariamo per questo". Deutsche ha sofferto per anni del calo dei ricavi dell'investment banking e dei costi gonfiati. È stata lenta ad adattarsi alla regolamentazione più rigida e alla concorrenza più rigida dopo la crisi finanziaria di un decennio fa, ed è stata colpita da scandali e battaglie nei consigli di amministrazione. Nel luglio dello scorso anno ha intrapreso una radicale ristrutturazione sotto la guida dell'amministratore delegato Christian Sewing. I ricavi totali della banca d'investimento di Deutsche sono aumentati del 43% nel trimestre rispetto all'anno precedente, a 2,4 miliardi di euro. La performance è stata "in anticipo sui nostri piani quest'anno, di conseguenza abbiamo maturato una retribuzione variabile che è al di là di quanto inizialmente previsto", ha detto von Moltke in un'intervista a Bloomberg Television mercoledì. Il miglioramento della performance della banca d'investimento di Deutsche è arrivato con la banca che ha registrato un utile complessivo di 182 milioni di euro per il terzo trimestre, rispetto a una perdita di 942 milioni di euro nello stesso periodo di un anno fa. Gli analisti si aspettavano una perdita di 26 milioni di euro. Nel terzo trimestre, Deutsche ha stanziato 273 milioni di euro per perdite su crediti rispetto ai 761 milioni di euro del secondo trimestre. Tuttavia, la cifra era inferiore del 20% rispetto alle attese degli analisti, poiché i venti contrari legati al coronavirus si sono ridotti più rapidamente del previsto durante l'estate, riflettendo tendenze simili in altri istituti di credito europei come HSBC e Santander. Nell'ambito della ristrutturazione, Deutsche si è impegnata a tagliare 18.000 posti di lavoro entro il 2022. I tagli di posti di lavoro si sono arrestati da aprile e il numero totale di dipendenti è leggermente aumentato negli ultimi due trimestri, a 86.948, al di sopra dell'organico target di 74.000.