Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.970,73
    +112,55 (+0,49%)
     
  • Dow Jones

    33.761,05
    +424,38 (+1,27%)
     
  • Nasdaq

    13.047,19
    +267,27 (+2,09%)
     
  • Nikkei 225

    28.546,98
    +727,65 (+2,62%)
     
  • Petrolio

    91,88
    -2,46 (-2,61%)
     
  • BTC-EUR

    23.816,30
    -117,32 (-0,49%)
     
  • CMC Crypto 200

    574,64
    +3,36 (+0,59%)
     
  • Oro

    1.818,90
    +11,70 (+0,65%)
     
  • EUR/USD

    1,0257
    -0,0068 (-0,66%)
     
  • S&P 500

    4.280,15
    +72,88 (+1,73%)
     
  • HANG SENG

    20.175,62
    +93,19 (+0,46%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.776,81
    +19,76 (+0,53%)
     
  • EUR/GBP

    0,8457
    -0,0001 (-0,02%)
     
  • EUR/CHF

    0,9656
    -0,0058 (-0,60%)
     
  • EUR/CAD

    1,3100
    -0,0071 (-0,54%)
     

Deve scontare 30 anni di carcere dopo una lunga latitanza legata ai suoi traffici di droga

Rocco Morabito scortato dai Carabinieri
Rocco Morabito scortato dai Carabinieri

Il boss della ndrangheta Rocco Morabito estradato estradato dal Brasile: “U Tamunga” deve scontare 30 anni di carcere dopo una latitanza durata esattamente lo stesso periodo. Il 56enne capondrina, che è considerato uno dei più importanti trafficanti internazionali di droga al mondo, è atterrato all’aeroporto di Roma-Ciampino dopo il nulla osta alla sua estradizione dei giudici carioca.

Rocco Morabito estradato dal Brasile

In Brasile Morabito era stato arrestato il 25 maggio 2021 dalla polizia federale durante un blitz congiunto con i Carabinieri del ROS e del Comando Provinciale di Reggio Calabria. Nell’operazione i militari dell’Arma erano stati supportati dal Servizio di Cooperazione Internazionale di Polizia – progetto I-CAN e dalle agenzie statunitensi DEA e FBI. Morabito ha un definitivo per il quale deve scontare una pena a 30 anni di reclusione.

L’ordinanza della Dia e l’arresto a Joao Pessoa

E proprio in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Procura generale di Reggio Calabria si era proceduto ad arrestare il boss. Il requirente capo Gerardo Dominijanni aveva spiccato il mandato contro un criminale inserito nell’elenco dei latitanti di massima pericolosità facenti parte del “Programma speciale di ricerca” del Ministero dell’Interno. Il boss venne individuato a João Pessoa mentre era insieme ad un altro latitante di ‘ndrangheta, Vincenzo Pasquino, a sua volta ricercato dal Comando provinciale di Torino dei carabinieri.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli