Italia markets close in 1 hour 58 minutes
  • FTSE MIB

    25.454,23
    +91,21 (+0,36%)
     
  • Dow Jones

    35.084,66
    +149,19 (+0,43%)
     
  • Nasdaq

    14.756,26
    +83,58 (+0,57%)
     
  • Nikkei 225

    27.781,02
    +497,43 (+1,82%)
     
  • Petrolio

    73,33
    -0,62 (-0,84%)
     
  • BTC-EUR

    33.153,07
    -2.052,17 (-5,83%)
     
  • CMC Crypto 200

    959,86
    -1,03 (-0,11%)
     
  • Oro

    1.812,10
    -5,10 (-0,28%)
     
  • EUR/USD

    1,1884
    +0,0008 (+0,07%)
     
  • S&P 500

    4.420,81
    +25,55 (+0,58%)
     
  • HANG SENG

    26.235,80
    +274,77 (+1,06%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.119,75
    +30,45 (+0,74%)
     
  • EUR/GBP

    0,8549
    +0,0013 (+0,15%)
     
  • EUR/CHF

    1,0756
    +0,0014 (+0,13%)
     
  • EUR/CAD

    1,4808
    +0,0007 (+0,05%)
     

Di Maio: chiusa definitivamente la vicenda dei marò in India

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 15 giu. (askanews) - "Chiusi tutti i procedimenti giudiziari in India nei confronti dei nostri due marò, Salvatore Girone e Massimiliano Latorre. Grazie a chi ha lavorato con costanza al caso, grazie al nostro infaticabile corpo diplomatico. Si mette definitivamente un punto a questa lunga vicenda", ha scritto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio su Twitter.

La Corte suprema indiana ha archiviato i procedimenti penali contro i due marò italiani accusati di avere ucciso due pescatori indiani nel febbraio 2012.

L'anno scorso, un tribunale arbitrale internazionale ha affermato che Salvatore Girone e Massimiliano Latorre avevano diritto all'immunità penale, ma che l'India avrebbe potuto legittimamente chiedere un risarcimento.

Il governo indiano ha deciso di accettare la sentenza e ha presentato una petizione alla Corte suprema indiana per chiudere i casi pendenti. La Corte ha affermato ad aprile che i casi sarebbero stati chiusi solo dopo che l'Italia avrebbe pagato l'importo dell'intero risarcimento - 100 milioni di rupie (1,23 milioni di euro circa) - concordato tra i due paesi.

Martedì il collegio dei giudici si è detto soddisfatto del risarcimento pagato dal governo italiano.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli