Italia Markets closed

Diario di un trader: strategie e spunti per le prossime 24 ore

Rossana Prezioso
 

Dopo l'andamento poco mosso della vigilia, ieri le Borse europee hanno mostrato una maggiore vivacità, chiudendo gli scambi in positivo.

La situazione

►  A confermarlo è il close, nel quale si precisa anche che  a fare eccezione è stato solo il Ftse100 che è sceso in controtendenza dello 0,34%, mentre il Cac40 e il Dax30 sono saliti rispettivamente dello 0,49% e dell'1,18%. Conclusione positiva anche a Piazza Affari dove il Ftse Mib si è fermato a 19.043 punti, con un progresso dello 0,34%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 19.187 e un minimo a 18.830 punti.

I protagonisti

►  Tra i protagonisti della seduta, sono da ricordare, tra gli altri, Fca: il titolo si è fermato poco sopra la parità e intanto la stampa rilancia i rumors di un possibile deal tra Fca e GM. E' possibile leggere la view di Bca Akros cliccando qui 

►  Nel settore dei bancari, è interessante il caso di Ubi Banca che ha perso ancora terreno. Ma per Icbpi il titolo è da comprare, infatti le azioni hanno chiuso in rosso la quinta seduta consecutiva, senza trovare sostegno nelle indicazioni positive degli analisti, indicazioni la cui sintesi è possibile consultare cliccando qui

► Sul fronte degli energetici, invece, spicca il titolo di Terna. Il motivo? Il titolo ha guadagnato terreno per la quarta seduta consecutiva, sostenuto dai conti preliminari del 2016 e dalle indicazioni contenute nel nuovo piano strategico. In tutto questo, però, i broker restano cauti 

►  Altro protagonista della seduta di ieri è Telecom Italia: gruppo non parteciperà alla seconda gara Infratel, senza rinunciare però ad investimenti selettivi nelle aree a deficit di mercato. Le banche d'affari sono tutte bullish sul titolo come è possibile leggere nella sintesi di riferimento

Le strategie per le prossime 24 ore

►  I titoli del comparto petrolifero, in seguito alle ultime notizie in arrivo dal petrolio, e nello specifico degli accordi siglati tra Russia e Libia (qui la sintesi ) e dei possibili nuovi tagli in arrivo sulla produzione in seno all'Opec, catalizzano gli acquisti sostenuti da un prezzo del petrolio che si mantiene a ridosso degli ultimi massimi. Le indicazioni degli analisti sui titoli che offrono le migliori opportunità 

►  Per quanto riguarda Piazza Affari, invece gli analisti guardano avanti. Un esempio è la view di Alessandro Cocco, trader di Tag Group, il quale conferma che il Ftse Mib ha rotto un primo supporto e ora sembra destinato ad un ritorno sui recenti minimi. Partendo da questa constatazione, nella sua intervista suggerisce alcune strategie per affrontare il mercato in questa fase.

►  Pietro Paciello, Head of Business Development and Chief Analyst presso Tier1FX, nella sua analisi parla di una fase delicata per il Ftse Mib che però può puntare ancora ai recenti massimi di periodo vista l'intonazione complessiva degli altri mercati.

L'agenda macroeconomica

►  Per quanto riguarda gli appuntamenti dell'agenda macroeconomica sono da segnalare l'indice IFO sulla fiducia delle aziende in Germania, la pubblicazione dei dati sul Pil statunitense e l'indice dei prezzi al consumo in Europa

 

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online