Italia markets close in 7 hours 47 minutes
  • FTSE MIB

    22.137,11
    +48,75 (+0,22%)
     
  • Dow Jones

    30.996,98
    -179,02 (-0,57%)
     
  • Nasdaq

    13.543,06
    0,00 (0,00%)
     
  • Nikkei 225

    28.822,29
    +190,84 (+0,67%)
     
  • Petrolio

    52,64
    +0,37 (+0,71%)
     
  • BTC-EUR

    27.402,70
    -87,03 (-0,32%)
     
  • CMC Crypto 200

    676,15
    -0,75 (-0,11%)
     
  • Oro

    1.850,80
    -5,40 (-0,29%)
     
  • EUR/USD

    1,2177
    +0,0003 (+0,02%)
     
  • S&P 500

    3.841,47
    -11,60 (-0,30%)
     
  • HANG SENG

    30.159,01
    +711,16 (+2,41%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.605,32
    +2,91 (+0,08%)
     
  • EUR/GBP

    0,8883
    -0,0009 (-0,10%)
     
  • EUR/CHF

    1,0778
    +0,0008 (+0,07%)
     
  • EUR/CAD

    1,5467
    -0,0031 (-0,20%)
     

DiaSorin: per Morningstar il titolo è sopravvalutato dal mercato

Morningstar

Gli analisti di Morningstar hanno avviato la copertura di DiaSorin assegnandole un Economic moat nella misura di medio e stimando un fair value pari a 101 euro (report aggiornato al 13 luglio 2020).

DiaSorin è un’azienda di nicchia specializzata nella diagnostica delle malattie infettive, con test di differenziazione nella tubercolosi, nel virus Zika e nel morbillo. Detiene una quota di mercato del 18% nell'immunodiagnostica (pari al 75% delle vendite) e del 12% in quello della diagnostica molecolare (pari al 15% del fatturato) e gli analisti di Morningstar le riconoscono un Economic moat nella misura di medio per via del forte potere contrattuale che riesce ad esercitare sui clienti e che le garantisce un’elevata redditività del capitale.

Il mercato sconta ipotesi improbabili

Al momento il titolo è scambiato attorno ai 170 euro, una valutazione che gli vale un rating pari a una stella. “A nostro avviso le elevate valutazioni di mercato possono essere spiegate con aspettative troppo ottimistiche sulla crescita di lungo termine del settore della diagnostica e sulla futura espansione dei margini di profitto dell’azienda italiana”, dice Aaron Degagne analista azionario di Morningstar. “Per giustificare gli attuali corsi azionari, infatti, dovremmo assistere nei prossimi cinque anni a una crescita media annua del mercato dell’immunodiagnostica di almeno il 10% e all'espansione del margine operativo di circa 1.000 punti base. Delle ipotesi improbabili, a nostro avviso, se consideriamo la crescente concorrenza nel settore”

La strategia DiaSorin nel lungo periodo è quella di puntare ad aumentare la sua presenza negli ospedali e la quota di test speciali all’interno del suo portafoglio prodotti. Il suo obiettivo nel breve è quello di espandere la capacità dei test anticorpali COVID-19 che possono essere eseguiti solo sul suo immunoanalizzatore Liaison XL. La società sta tentando di aumentare la capacità a 10 milioni di test mensili entro la fine dell'anno (da 1 - 2 milioni in precedenza) e potrebbe beneficiare della crescita delle richieste prevista fino al 2021 che dovrebbe produrre una più ampia diffusione delle sue attrezzature di analisi.

Di Francesco Lavecchia

Autore: Morningstar Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online