Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.363,02
    -153,44 (-0,60%)
     
  • Dow Jones

    34.935,47
    -149,06 (-0,42%)
     
  • Nasdaq

    14.672,68
    -105,59 (-0,71%)
     
  • Nikkei 225

    27.283,59
    -498,83 (-1,80%)
     
  • Petrolio

    73,81
    +0,19 (+0,26%)
     
  • BTC-EUR

    35.008,73
    +1.913,96 (+5,78%)
     
  • CMC Crypto 200

    955,03
    +5,13 (+0,54%)
     
  • Oro

    1.812,50
    -18,70 (-1,02%)
     
  • EUR/USD

    1,1872
    -0,0024 (-0,20%)
     
  • S&P 500

    4.395,26
    -23,89 (-0,54%)
     
  • HANG SENG

    25.961,03
    -354,29 (-1,35%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.089,30
    -27,47 (-0,67%)
     
  • EUR/GBP

    0,8534
    +0,0018 (+0,21%)
     
  • EUR/CHF

    1,0739
    -0,0026 (-0,25%)
     
  • EUR/CAD

    1,4790
    +0,0001 (+0,00%)
     

Didi crolla del 23% a Wall Street dopo estromissione dagli app store in Cina

·1 minuto per la lettura

Ondata di vendite sul titolo Didi che segna a Wall Street un tonfo di quasi il 23% in avvio a seguito della mossa delle autorità cinesi nel fine settimana di impedire a nuovi utenti di scaricare l'APP per la preoccupazione per la raccolta di dati personali degli utenti. Didi Chuxing, la più grande società cinese di ride sharing, ha reso noto che ci sarà un impatto negativo sui suoi ricavi dopo che la sua app è stata rimossa dagli store online cinesi. La mossa del governo cinese arriva pochi giorni dopo che la Uber cinese ha debuttato alla Borsa di New York. Secondo il Wall Street Journal i regolatori cinesi avevano suggerito a Didi di ritardare la sua IPO mentre affrontava tali questioni. Tuttavia, in assenza di un divieto formale e sotto la pressione degli investitori per farli incassare, la società ha portato avanti i suoi piani di quotazione.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli