Italia markets open in 2 hours 20 minutes
  • Dow Jones

    35.061,55
    +238,15 (+0,68%)
     
  • Nasdaq

    14.836,99
    +152,39 (+1,04%)
     
  • Nikkei 225

    27.858,13
    +310,13 (+1,13%)
     
  • EUR/USD

    1,1783
    +0,0012 (+0,11%)
     
  • BTC-EUR

    32.498,85
    +3.109,25 (+10,58%)
     
  • CMC Crypto 200

    917,46
    +123,72 (+15,59%)
     
  • HANG SENG

    26.527,06
    -794,92 (-2,91%)
     
  • S&P 500

    4.411,79
    +44,31 (+1,01%)
     

Dimissioni online: quando è possibile revocarle

·2 minuto per la lettura

Le dimissioni online del lavoratore o della lavoratrice dipendente del settore privato - inviate anche attraverso il portale “Cliclavoro” con Spid o carta d'identità elettronica - possono essere revocate. È possibile revocare le dimissioni online quando non siano trascorsi più di 7 giorni dalla trasmissione telematica del relativo modulo al datore di lavoro e alla Direzione Territoriale del Lavoro.

Le dimissioni consistono in un atto unilaterale con il quale il lavoratore comunica all’azienda la propria decisione di interrompere il rapporto di lavoro prima della scadenza naturale del contratto a tempo determinato o indeterminato.

In caso di dimissioni per giusta causa il lavoratore è tenuto a indicarlo nella procedura online. Le dimissioni per giusta causa danno diritto alla Naspi vale a dire all’indennità di disoccupazione.

Le dimissioni volontarie, anche per giusta causa o risoluzione consensuale, possono essere inoltrate esclusivamente online a partire dal 12 marzo 2016 grazie al Jobs Act, anche se la modalità cartacea resta per alcuni lavoratori come quelli domestici quindi baby sitter, colf e badanti.

Le dimissioni online devono essere inviate telematicamente attraverso il portale del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali “Cliclavoro” cui si accede tramite il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) o con la Carta di Identità Elettronica (CIE). Lo stesso portale e le medesime credenziali di accesso devono essere utilizzate nel caso in cui il lavoratore decida di procedere con la revoca delle dimissioni online.

Una volta inviato il modulo di dimissioni online non è possibile modificarlo, ma è possibile tuttavia procedere con la revoca purché avvenga entro 7 giorni.

In questo caso il lavoratore necessita del codice identificativo e della data di trasmissione rilasciati dal sistema telematico al momento del salvataggio del modulo di dimissioni.

La revoca viene così trasmessa al datore di lavoro e anche alla Direzione territoriale del lavoro. Dopo i 7 giorni utili per la revoca il lavoratore potrà comunque inviare nuove dimissioni online per lo stesso rapporto di lavoro ma che non saranno più revocabili.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli