Italia markets open in 8 minutes
  • Dow Jones

    34.548,53
    +318,19 (+0,93%)
     
  • Nasdaq

    13.632,84
    +50,42 (+0,37%)
     
  • Nikkei 225

    29.357,82
    +26,45 (+0,09%)
     
  • EUR/USD

    1,2061
    -0,0007 (-0,06%)
     
  • BTC-EUR

    46.539,69
    -858,12 (-1,81%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.461,89
    -9,53 (-0,65%)
     
  • HANG SENG

    28.649,27
    +11,81 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.201,62
    +34,03 (+0,82%)
     

Discriminazione al college da parte del prof che le vieta di allattare

·2 minuto per la lettura
prof le impedisce di allattare durante la lezione online
prof le impedisce di allattare durante la lezione online

Una ragazza americana è stata umiliata da un professore al college, perchè durante la sua videolezione avrebbe dovuto spegnere per pochi minuti la webcam per allattare la figlioletta.

Discriminazione al college: umiliata perchè mamma

Il bizzarro episodio si è verificato in America, e più precisamente al Fresno City Collge, quando Marcella Mares, studentessa universitaria, si è vista impedire dal proprio professore di allattare la figlia di 10 mesi durante una videolezione per crediti di frequenza.

Episodio che ha suscitato l’indignazione di molti, come si nota dai commenti sotto il post su Instagram, che la ragazza ha deciso di pubblicare in forma di protesta. Come raccontato dalla stessa Marcella, il professore aveva spedito una mail per comunicare ai propri studenti, che per avere i crediti di frequenza avrebbero dovuto seguire la videolezione con webcam e microfono accesi. A puesto punto Marcella ha inviato una mail al professore per informarlo che avrebbe dovuto spegnere la webcam ogni tanto per allattare la figlia. La risposta dell’insegnante invece, l’ha lasciata di stucco: –“Non è quello che dovresti fare durante la lezione. Puoi farlo. Nel tuo tempo libero”.

Ma non è finita qui. Perchè mezz’ora dopo, a inizio lezione, il professore ha ridicolizzato, dinanzi alla classe in ascolto, l’allieva che aveva spedito quella mail, con queste parole: –“Voi ragazzi dovete capire che avete delle priorità adesso e che dovete mettere da parte tutte queste distrazioni oppure diventare creativi quando il vostro bambino ha bisogno di voi e prestare attenzione durante la mia lezione“.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

La reazione di Marcella

Marcella ha deciso di segnalare l’accaduto in segreteria, e tramite la coordinatrice del corso, che si è prontamente scusata per l’increscioso episodio, invitandola ad adempiere ai suoi doveri di madre in ogni momento, qualora ci fosse la necessità, spegnendo tranquillamente la webcam.

Ma Marcella, per denunciare l’accaduto, ritenuto secondo la stessa, lesivo della sua dignità di madre, ha deciso di scrivere un lungo post su Instagram, con una foto che la ritrae mentre studia e allatta al tempo stesso la figlia, nel quale ha scritto: -“Non ho postato questa foto solo per me stessa ma perché volevo mostrare che posso concentrarmi sulla lezione anche mentre allatto la mia bambina. Il professore ha discriminato me e tanti altri dicendo mettete da parte queste discriminazioni oppure fatevi creativi quando i vostri figli hanno bisogno di voi. Stiamo parlando di un bambino, non di un telefono o di una tv o di una cosa. Le mamme che allattano e ogni altra mamma che sta provando a destreggiarsi tra scuola, lavoro e bambini dovrebbero essere elogiate e non sminuite e umiliate“.