Italia markets open in 8 hours 3 minutes
  • Dow Jones

    31.535,51
    +603,14 (+1,95%)
     
  • Nasdaq

    13.588,83
    +396,48 (+3,01%)
     
  • Nikkei 225

    29.663,50
    +697,49 (+2,41%)
     
  • EUR/USD

    1,2051
    -0,0036 (-0,30%)
     
  • BTC-EUR

    41.304,79
    +3.477,75 (+9,19%)
     
  • CMC Crypto 200

    982,63
    +54,40 (+5,86%)
     
  • HANG SENG

    29.452,57
    +472,36 (+1,63%)
     
  • S&P 500

    3.901,82
    +90,67 (+2,38%)
     

Disney da "bollino rosso": arriva la censura per tre grandi classici

Primo Piano
·1 minuto per la lettura

La “cancel culture” colpisce ancora e questa volta a farne le spese sono tre grandi classici del cinema per bambini. Parliamo di “Dumbo”, “Peter Pan” e “Gli Aristogatti”, pellicole messe sotto censura ai minori di sette anni da parte di Disney perché veicolerebbero messaggi dannosi, razzisti e stereotipi.

Il colosso statunitense ha infatti deciso di mettere il “bollino rosso” alle tre pellicole nella piattaforma Disney+ dedicata ai bambini, ma restano comunque visibili per gli adulti con la nota introduttiva che spiega come i programmi "includono rappresentazioni negative e/o denigrano popolazione e culture" e quindi "piuttosto che rimuovere questi contenuti, vogliamo riconoscerne l’impatto dannoso, imparare da esso e stimolare il dibattito per creare insieme un futuro più inclusivo".

Come già successo in precedenza per altre pellicole a causa del “revisionismo storico" applicato dalla nuova morale di Hollywood, i film citati hanno a loro modo schernito o stereotipato diverse culture. Nello specifico a "Dumbo" sono contestati i versi di una canzone che suonerebbero irrispettosi verso gli schiavi afroamericani che lavoravano nelle piantagioni (“E quando poi veniamo pagati, buttiamo via tutti i nostri sogni”), Peter Pan avrebbe denigrato i nativi americani chiamando i membri della propria tribù Giglio Tigrato “pellirosse”, titolo considerato offensivo. Infine per “Gli Aristogatti” la colpa sarebbe quella di aver offeso il popolo asiatico con la caricatura Shun Gon, il siamese con denti spioventi, gli occhi a mandorla e le bacchette.

LEGGI ANCHE - L’ex star Dinsey: "Uso i sex toys per decorare la casa"