Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.124,91
    +319,70 (+1,29%)
     
  • Dow Jones

    35.061,55
    +238,20 (+0,68%)
     
  • Nasdaq

    14.836,99
    +152,39 (+1,04%)
     
  • Nikkei 225

    27.548,00
    +159,80 (+0,58%)
     
  • Petrolio

    72,17
    +0,26 (+0,36%)
     
  • BTC-EUR

    29.267,94
    +387,27 (+1,34%)
     
  • CMC Crypto 200

    786,33
    -7,40 (-0,93%)
     
  • Oro

    1.802,10
    -3,30 (-0,18%)
     
  • EUR/USD

    1,1770
    -0,0003 (-0,02%)
     
  • S&P 500

    4.411,79
    +44,31 (+1,01%)
     
  • HANG SENG

    27.321,98
    -401,86 (-1,45%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.109,10
    +50,05 (+1,23%)
     
  • EUR/GBP

    0,8560
    +0,0013 (+0,15%)
     
  • EUR/CHF

    1,0819
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • EUR/CAD

    1,4784
    +0,0003 (+0,02%)
     

Distretto agrumi di Sicilia, Argentati non si ricandida

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 24 giu. (askanews) - Alla vigilia della scadenza naturale del mandato del suo consiglio d'amministrazione, si profila un nuovo corso per il Distretto Agrumi di Sicilia. Dopo undici anni, infatti, alla guida del primo storico consorzio che ha riunito e compattato l'intera filiera agrumicola della Sicilia, Federica Argentati ha annunciato di non ricandidarsi alla presidenza.

L'assemblea dei soci, alla quale la decisione della Argentati è stata preannunciata nei mesi scorsi, è convocata a fine mese per l'approvazione del bilancio 2020, del conto economico preventivo e per decidere su contributi associativi e rinnovo delle cariche e degli organi direttivi.

"Perché non mi ricandido? A mio avviso - spiega la Argentati - in queste strutture territoriali è opportuna una turnazione alla presidenza per non creare incrostazioni e routine. Chi mi succederà troverà un tesoretto di progetti finanziati e in corso di approvazione, conti in ordine e uno staff di professionisti formato che, nell'ottica della continuità, è in grado di mandare avanti senza scossoni la macchina del Distretto. In vista dell'assemblea sollecito l'avvio di un serio e democratico confronto fra la base sociale che porti alla guida di un cda e di un presidente con adeguate competenze e tempo da dedicare. Adesso è il momento per me, di restituire il Distretto alla filiera che me lo ha consegnato con grande fiducia e che ho curato con tutta la determinazione, passione e competenza possibili".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli