Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.218,16
    -495,44 (-1,93%)
     
  • Dow Jones

    33.290,08
    -533,37 (-1,58%)
     
  • Nasdaq

    14.030,38
    -130,97 (-0,92%)
     
  • Nikkei 225

    28.964,08
    -54,25 (-0,19%)
     
  • Petrolio

    71,50
    +0,46 (+0,65%)
     
  • BTC-EUR

    30.396,87
    -850,45 (-2,72%)
     
  • CMC Crypto 200

    888,52
    -51,42 (-5,47%)
     
  • Oro

    1.763,90
    -10,90 (-0,61%)
     
  • EUR/USD

    1,1865
    -0,0045 (-0,38%)
     
  • S&P 500

    4.166,45
    -55,41 (-1,31%)
     
  • HANG SENG

    28.801,27
    +242,68 (+0,85%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.083,37
    -74,77 (-1,80%)
     
  • EUR/GBP

    0,8590
    +0,0041 (+0,49%)
     
  • EUR/CHF

    1,0935
    +0,0016 (+0,15%)
     
  • EUR/CAD

    1,4786
    +0,0075 (+0,51%)
     

Diventare lavoratore freelance: chi è, cosa significa e quali sono le principali professioni

·4 minuto per la lettura

Diventare lavoratore freelance: chi è, cosa significa e quali sono le principali professioni

In quest’articolo vi parleremo dei lavoratori freelance, una tipologia di professionisti sempre più richiesti nel moderno mercato del lavoro. Dal punto di vista delle aziende, infatti, attingere alle competenze e ai servizi di collaboratori esterni già formati e con un background alle spalle rappresenta un’importante opportunità per contenere rischi e costi fissi. Dal canto suo, malgrado sia meno tutelato e non possa contare su uno stipendio fisso, il freelance gode di un’autonomia sconosciuta al lavoratore dipendente, che fa gola a tanti giovani creativi e professionisti desiderosi di mettere a frutto le proprie competenze in piena libertà, selezionando i clienti e gli ambiti di interesse.

Inizieremo allora col definire cosa significa essere un freelance, per poi approfondire chi sono e come diventare lavoratori freelance.

Cosa significa freelance

Coniato per designare i soldati mercenari (pare che la prima occorrenza si trovi nel celebre romanzo storico Ivanhoe di Walter Scott), il termine freelance è ormai largamente impiegato per indicare qualunque lavoratore non legato da contratti di esclusiva o di lavoro dipendente, e che quindi svolge la propria attività professionale in maniera libera e autonoma.

Nel linguaggio corrente dei media italiani vi si preferisce spesso il termine partita IVA, che indica appunto quei lavoratori autonomi che hanno deciso di mettersi in proprio, sfruttando le conoscenze apprese durante un percorso di studi o un’esperienza lavorativa, per dare vita a una propria attività.

Tuttavia, il lavoratore freelance non è tenuto ad aprire una partita IVA se non nel caso di un guadagno annuo superiore ai 5.000 euro o di una prestazione continuativa superiore ai 30 giorni nell’anno solare: entro questi limiti, infatti, i suoi servizi ricadono nella definizione delle prestazioni occasionali.

Nel nostro ordinamento, la definizione normativa più esatta è quella del lavoratore autonomo occasionale, definita dall’articolo 2.222 del Codice Civile, che recita: “Si può definire lavoratore autonomo occasionale chi si obbliga a compiere, dietro corrispettivo, un’opera o un servizio con lavoro prevalentemente proprio, senza vincolo di subordinazione, né potere di coordinamento del committente ed in via del tutto occasionale”.

Simili ai lavoratori freelance sono i liberi professionisti, sebbene questi prestino perlopiù servizi a clienti per via diretta e spesso devono essere iscritti a un Ordine o a un Albo professionale.

Chi è e quali sono le principali professioni del lavoratore freelance

Sono ormai tantissimi i settori in cui è pratica comune rivolgersi ai lavoratori freelance. Si va dall’istruzione ai settori finanziario e assicurativo, passando per il giornalismo, la sanità, il mondo della comunicazione e della scrittura.

La domanda è rivolta soprattutto a esperti di informatica, di web, di marketing, di comunicazione e di tutti quegli ambiti professionali e strumenti sorti con lo sviluppo delle nuove tecnologie.

Vediamo alcune delle principali professioni che possono essere svolte da lavoratori freelance.

Si tratta comunque di una categoria in costante espansione, sia per la velocità con cui le nuove tecnologie impongono la definizione di nuovi profili lavorativi che non possono essere già in seno alle aziende, sia per la cattiva pratica da parte delle stesse aziende di applicare gli strumenti tipici del lavoro freelance a lavoratori che sono in realtà dipendenti a tutti gli effetti.

Come diventare un lavoratore freelance

I percorsi per diventare lavoratore freelance dipendono in larga parte dal tipo di professione che si è scelta. La maggior parte dei lavori da freelance sono reperibili sulla rete, per esempio iscrivendosi a una delle numerose piattaforme dedicate disponibili online, o consultando periodicamente i siti di annunci.

È fondamentale rimanere aggiornati, frequentando corsi online, informandosi sugli ambiti di interesse e stringendo contatti con altri lavoratori freelance, sia per eventuali collaborazioni che potranno sorgere, sia per scambiarsi informazioni su clienti e tariffe da applicare.

In ogni caso, il lavoratore freelance è per definizione un professionista che ricerca dei clienti in modo autonomo. Per questo sarà fondamentale curare la propria immagine sul web, per esempio creando un sito di qualità che sia vetrina dei propri servizi, e mantenere relazioni professionali proficue, in modo da allargare la propria clientela.

Una volta ottenuta la prima committenza occorrerà innanzitutto bilanciare l’autonomia con un’autodisciplina ferrea, in modo da mantenere una buona produttività e preservare la propria vita privata, conciliare orari lavorativi e rispettare le scadenze. Inoltre bisognerà acquisire una buona dimestichezza con pratiche burocratiche e fiscali, anche nel caso in cui si decida di affidarsi a un commercialista, e monitorare costi ed entrate in modo da garantire la prosecuzione dell’attività.

LEGGI ANCHE: Come lavorare da casa: le professioni che si possono fare da remoto o al proprio domicilio

Ettore Bellavia

Autore: We Can Job. Per approfondimenti su formazione e lavoro visita il sito Wecanjob.it.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli