Italia markets open in 3 hours 41 minutes
  • Dow Jones

    34.200,67
    +164,67 (+0,48%)
     
  • Nasdaq

    14.052,34
    +13,54 (+0,10%)
     
  • Nikkei 225

    29.748,10
    +64,73 (+0,22%)
     
  • EUR/USD

    1,1962
    -0,0019 (-0,16%)
     
  • BTC-EUR

    47.523,05
    -2.895,36 (-5,74%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.290,33
    -101,38 (-7,28%)
     
  • HANG SENG

    29.247,32
    +277,61 (+0,96%)
     
  • S&P 500

    4.185,47
    +15,05 (+0,36%)
     

Dividendi 2021, i settori che offriranno di più quest’anno

Fabio Carbone
·2 minuto per la lettura

Il 2020 è stato un anno orribile anche per la distribuzione dei dividendi, gli azionisti hanno ricevuto dividendi mediamente ridotti e in molti casi non hanno ricevuto per nulla i dividendi. Ma i dividendi nel 2021 riprenderanno, non in tutti i settori tuttavia si prevedono riprese in particolare in quei comparti che più degli altri riusciranno a rimettere in moto la propria attività economica.

Mediamente si prevede un aumento dei dividendi nel 2021 del +10%, con un aumento nel settore dei materiali del +15% medio e un aumento medio del +10% nel comparto industriale, scrive MilanoFinanza.

Dividendi 2021 le difficoltà che restano

Resteranno bloccate gran parte delle banche e delle assicurazioni fino alla seconda metà dell’anno per decisione delle banche centrali, le quali hanno chiesto al settore bancario di utilizzare i dividendi come paracadute di emergenza in una situazione in cui una crisi sistemica non è ancora un orizzonte scongiurato: molte imprese potrebbero non onorare i loro prestiti e le piccole banche regionali saranno le prime a soffrirne.

Anche il settore del trasporto aereo non avrà la forza di distribuire eccezionali dividendi quest’anno, perché la ripresa nella mobilità delle persone è attesa in crescita a partire dalla seconda metà dell’anno ma non si tornerà presto ai flussi pre-pandemia: la crisi economica morde.

L’intrattenimento in presenza e il settore del turismo hanno molto da recuperare, e lo faranno a partire dalla seconda metà del 2021. Le società di questi settori che di solito rilasciano dividendi, potrebbero astenersi ancora per rafforzare il bilancio dopo un 2020 disastroso.

Leggi anche: I grandi rischi delle banche nel 2021, ecco quali sono.

Guardare ai flussi di cassa

I dividendi si basano essenzialmente sui guadagni fatti dall’attività imprenditoriale dell’azienda di cui possediamo le azioni. Se, però, l’impresa vede ridursi gli incassi, è difficile che possa erogare lauti dividendi.

I flussi di cassa nel 2020 si sono ridotti per tante aziende quotate e ora la ripresa di questi ultimi è fortemente legata allo stato di salute economica delle persone.

Andranno quindi analizzate le prospettive di ripresa delle singole società quotate che di solito rilasciano dividendi, per capire se e quanto distribuiranno nel 2021 in termini di dividendo.

Leggi anche: Investitori stranieri sono bull sull’Italia, grazie a Draghi.

Dividendi 2021 chi riprenderà darà di più

Chi invece riprenderà la distribuzione dei dividendi nel 2021, lo farà o lo ha già fatto con l’aggiunta anche di dividendi speciali e in generale aumenterà il valore del dividendo.

Settori come l’automotive e l’energia potrebbero migliorare la distribuzione dei dividendi tra gli azionisti grazie ad una ripresa dei rispettivi mercati di riferimento.

 

Per conoscere tutti gli eventi economici del giorno e della settimana in Italia e all’estero, leggi il nostro Calendario Economico completo con tutti gli eventi in programma.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: