Italia markets closed

Dl Cura Italia, Amministrativisti: ok decreto, ora garantire Difesa

Red

Roma, 18 mar. (askanews) - "Riguardo alla disciplina assunta, il giudizio è complessivamente positivo, data la necessità di dare risposte immediate nella situazione in atto. E' importante che non vi siano termini da dover rispettare fino al 15 aprile, che avrebbero imposto agli avvocati un'attività lavorativa potenzialmente pericolosa nell'emergenza sanitaria di questi giorni". E' questo il commento dell'Unione nazionale avvocati amministrativisti alle norme contenute nel maxi-decreto da 25 miliardi di euro per contrastare l'emergenza Coronavirus varato dal governo, che contiene anche importanti novità per la Giustizia amministrativa.

"La sostanziale sospensione fino al 15 aprile dei giudizi amministrativi - afferma l'Unaa in una nota - risulta del resto coordinata con la sospensione dei procedimenti amministrativi fino alla stessa data, disposta dall'art. 103 del decreto".

Nel testo, "si sarebbe potuta prevedere la possibilità di una discussione da remoto anche nel periodo fino al 30 giugno, anziché escluderla del tutto", ma l'Unaa "confida che tale possibilità venga verificata tecnicamente e concretata nel periodo immediatamente successivo".

Gli avvocati amministrativisti sollecitano poi l'introduzione rapida di misure di sostegno alla categoria dei liberi professionisti, anch'essa duramente colpita dall'emergenza e ritengono infine necessaria la collaborazione "in tempo reale" con il Foro amministrativo per la redazione delle disposizioni attuative di coordinamento".