Italia markets closed

Dl Cura Italia, Mef: moratoria su prestiti aziende per 220 mld

Rbr

Roma, 22 mar. (askanews) - Il decreto legge 'Cura Italia' prevede una moratoria per le micro (le cosiddete partite Iva), piccole e medie imprese (Pmi), i professionisti e le ditte individuali, i quali beneficiano complessivamente di una moratoria su un volume complessivo di prestiti stimato in circa 220 miliardi di euro. Lo chiarisce il ministero dell'Economia e delle finanze un un documento in cui illustra le misure.

Vengono congelate fino al 30 settembre linee di credito in conto corrente, finanziamenti per anticipi su titoli di credito, scadenze di prestiti a breve, rate di prestiti e canoni in scadenza. Una parte di queste somme è composta da somme già erogate che avrebbero dovuto essere restituite, rappresentando di fatto un nuovo prestito della banca fino al 30 settembre, mentre l'altra parte è composta da nuovi finanziamenti che l'impresaIl decreto legge 'Cura Italia' prevede una moratoria per le micro (partite IVA), piccole e medie imprese (Pmi), i professionisti e le ditte individuali, i quali beneficiano complessivamente di una moratoria su un volume complessivo di prestiti stimato in circa 220 miliardi di euro.

Vengono congelate fino al 30 settembre linee di credito in conto corrente, finanziamenti per anticipi su titoli di credito, scadenze di prestiti a breve e rate di prestiti e canoni in scadenza. Una parte di queste somme è composta da importi già erogati che avrebbero dovuto essere restituiti, rappresentando di fatto un nuovo prestito della banca fino al 30 settembre, mentre l'altra parte è composta da nuovi finanziamenti che l'impresa può ottenere facendo ricorso alla linea di credito che viene congelata. Ecco nel dettaglio le disposizioni previste dall'articolo in questione.

(Segue)