Italia markets closed

Dl Cura Italia, Upb: sostegno a economia per mezzo punto Pil

Sen

Roma, 26 mar. (askanews) - I provvedimenti contenuti nel Dl Cura Italia possono esercitare un sostegno all'economia di quasi mezzo punto percentuale di Pil. Lo afferma l'Ufficio di bilancio parlamentare in una memoria depositata dal suo presidente Giuseppe Pisauro sul provvedimento all'esame della commissione Bilancio del Senato.

"Con il decreto - si legge - vengono mobilitati importi per circa 1,1 punti percentuali di Pil, dei quali oltre il 96 per cento (circa 19,5 miliardi di euro) dal lato delle uscite. Si punta a sostenere i bilanci di famiglie e imprese, per contrastare il calo del reddito in atto, ma anche ad evitare fallimenti e licenziamenti che andrebbero a intaccare la crescita potenziale".

"Secondo una simulazione effettuata con il modello macroeconometrico in uso all'Upb (MeMo-It), i provvedimenti del Dl - prpsegue - eserciterebbero un sostegno all'economia italiana quantificabile in quasi mezzo punto percentuale di Pil nell'anno 2020. In termini di spesa l'effetto espansivo si manifesterebbe sia sui consumi (pubblici e privati) sia e in misura maggiore sugli investimenti; tali impatti sarebbero parzialmente erosi dall'incremento degli acquisti all'estero, indotto dalla domanda interna, mentre sulle esportazioni non vi sarebbero effetti apprezzabili. Poiché si tratta di una misura limitata a poco più di un punto percentuale di Pil gli effetti sulle dinamiche dei prezzi sarebbero modesti".