I mercati italiani sono chiusi

## Dl fisco, da stop bollette 28 giorni a mini scudo fiscale -2-

Fgl-Cos

Roma, 14 nov. (askanews) - Di seguito le principali modifiche al decreto approvate dalla Commissione bilancio di Palazzo Madama.

TRA 4 MESI STOP FATTURA A 28 GIORNI TLC, TV E INTERNET. Via libera alla fatturazione mensile per le bollette di telefonia e pay-tv con un rimborso forfettario di 50 euro che dovrà essere pagato ai loro clienti dalle società che non si adeguano entro 4 mesi. Previsto il raddoppio delle sanzioni previste dal Codice delle comunicazioni ad un minimo di 240.000 euro fino ad un massimo di 5 milioni di euro.

OK RITOCCHI SPESOMETRO, CADENZA ANNUALE O SEMESTRALE. Si prevede la possibilità per il contribuente di trasmettere i dati annualmente o semestralmente e si offre la facoltà di riepilogo cumulativo di tutte le fatture di un'impresa inferiori a trecento euro. Per gli errori commessi nell'invio dei dati delle fatture del primo semestre 2016, sono inoltre abolite le sanzioni, purché tali errori siano sanati con un nuovo invio da effettuarsi entro febbraio 2018.

OK AD AMPLIAMENTO PLATEA ROTTAMAZIONE. Sarà possibile estendere la domanda anche a quei contribuenti che non l'avevano presentata o che non avevano provveduto al pagamento nel rispetto dei termini fissati. Nello stesso tempo, si amplia la possibilità di nuove rottamazioni delle cartelle fino al settembre 2017. Saranno nel frattempo sospesi, per chi presenta domanda, i versamenti rateali per chi ne aveva fatto richiesta. Infine slitta dal 30 novembre al 7 dicembre il termine per pagare le prime due rate della vecchia rottamazione scadute a luglio e inizio ottobre e per rientrare nel programma fiscale.

SPUNTA MINI-SCUDO FISCALE AL 3%. Gli ex residenti all'estero e i transfrontalieri potranno regolarizzare su attività e somme detenute all'estero in violazione degli obblighi di dichiarazione o derivanti dalla vendita di beni immobili detenuti all'estero con il versamento del 3% del valore delle attività e della giacenza al 31 dicembre 2016 a titolo di imposte, sanzioni e interessi. Prolungati fino a giugno 2020 i termini di scadenza.

AMPLIATE DETRAZIONI PER AFFITTI STUDENTI FUORI SEDE Si amplia la platea degli studenti universitari fuori sede che possono detrarre l'affitto dalle tasse. La norma fa cadere il vincolo che consentiva la detrazione solo se la sede di studio si trova in una provincia diversa da quella di residenza e abbassa la distanza minima da casa per poter usufruire del beneficio da 100 a 50 chilometri per gli studenti provenienti da zone montane e disagiate.(Segue)