Italia Markets close in 1 hr 38 mins

Dl fisco, emendamento bipartisan per ridurre Iva su assorbenti

Women holding a sanitary napkin and tampon

E' partito il primo, atteso, assalto alla manovra giallorossa che non si sottrae dal rito della pioggia di emendamenti presentati dai parlamentari. Tra quelli più interessanti e chiacchierati, la richiesta di ridurre l’Iva sugli assorbenti dal 22% al 10%.

Prima firmataria dell’emendamento al decreto legge fiscale è Laura Boldrini (Pd), a cui si sono aggiunte le firme di altri 32 parlamentari di maggioranza e opposizione.

La proposta di modifica, presentata in commissione Finanze alla Camera, prevede l'applicazione dell'Imposta sul valore aggiunto agevolata su tutti i ''prodotti sanitari e igienici femminili, quali tamponi interni, assorbenti igienici esterni, coppe e spugne mestruali''. 

LEGGI ANCHE: Protesta Lgbt: tolto simbolo femminile dalle bustine di assorbenti

"Insieme ad altre 32 deputate di vari gruppi politici, sia di maggioranza che di opposizione, ho sottoscritto un emendamento al decreto fiscale che riduce dal 22 al 10% l'Iva sui prodotti sanitari e igienici femminili. Perché non sono beni di lusso ma una necessità! #NoTamponTax", ha commentato, in una nota, Laura Boldrini, deputata del Pd.

"Una battaglia storica del MoVimento 5 Stelle è quella di applicare l'Iva agevolata su assorbenti e altri prodotti per la protezione dell'igiene femminile -, ha invece dichiarato Vita Martinciglio, portavoce del MoVimento 5 Stelle in Commissione Finanze alla Camera - È dal 2006 che è possibile applicare un'aliquota Iva agevolata ma finora non è mai stato fatto. Il nostro obiettivo per questo Dl Fisco resta quella di ridurre l'Iva dal 22 al 10 per cento sui prodotti sanitari e igienici femminili, grazie ad un emendamento bipartisan che appoggiamo convintamente. Si stima che in Italia siano 21 milioni le donne che si recano al supermercato per comprare assorbenti. È ora di dare la giusta importanza alle esigenze del bilancio familiare".

LEGGI ANCHE: Boccia: "Iva al 22% su pannolini e assorbenti è ingiusta"

L'Iva "sugli assorbenti si può abbassare. Avevo provato a valutare di inserire questa misura, purtroppo il costo non era compatibile in quel momento con altre misure. È una delle lotte da fare, come per i pannolini. Ma per cambiarla sui pannolini bisogna fare una trattativa europea perchè non erano inseriti nella tabella dei prodotti sui quali possiamo da soli abbassare l'Iva e quindi e' una battaglia di più lungo periodo", ha detto la ministra per le Pari opportunità e la Famiglia, Elena Bonetti.

GUARDA ANCHE - Tampon Tax, quanto costa essere donna in Italia