Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.744,38
    +215,68 (+0,88%)
     
  • Dow Jones

    34.200,67
    +164,67 (+0,48%)
     
  • Nasdaq

    14.052,34
    +13,54 (+0,10%)
     
  • Nikkei 225

    29.683,37
    +40,67 (+0,14%)
     
  • Petrolio

    63,07
    -0,06 (-0,10%)
     
  • BTC-EUR

    46.966,52
    -4.664,60 (-9,03%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.398,97
    +7,26 (+0,52%)
     
  • Oro

    1.777,30
    -2,90 (-0,16%)
     
  • EUR/USD

    1,1980
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.185,47
    +15,05 (+0,36%)
     
  • HANG SENG

    28.969,71
    +176,61 (+0,61%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.032,99
    +39,56 (+0,99%)
     
  • EUR/GBP

    0,8650
    -0,0033 (-0,38%)
     
  • EUR/CHF

    1,1012
    -0,0021 (-0,19%)
     
  • EUR/CAD

    1,4977
    -0,0033 (-0,22%)
     

Documento unico, con proroga evitato possibile blocco autotrasporto

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 2 apr. (askanews) - "La proroga del termine per il completamento delle procedure burocratiche per il rilascio del Documento unico di circolazione e di proprietà è sicuramente un passo in avanti nella gestione amministrativa del parco veicoli italiano".

Lo dichiarano Fai-Conftrasporto, Unasca e Confcommercio. "La proroga - si legge in una nota - ha evitato delle ripercussioni importanti sul mondo dell'autotrasporto con il possibile blocco delle immatricolazioni o dei trasferimenti di proprietà. Ringraziamo per questa decisione assunta dal Consiglio dei Ministri il lavoro collegiale svolto della presidente della commissione Trasporti alla Camera Raffaella Paita, la vice ministro Teresa Bellanova, il vice ministro Alessandro Morelli, il sottosegretario Giancarlo Cancelleri, il senatore Antonio Barboni e l'onorevole Elena Maccanti che hanno posto giustamente l'attenzione su questo tema. Come Fai-Conftrasporto, Unasca e Confcommercio abbiamo attivato da mesi un tavolo di lavoro sui temi di comune interesse; In particolare occorre individuare soluzioni immediate per garantire adeguati livelli di servizio sulle attività delle revisioni dei mezzi pesanti. Questa proroga sul Documento unico auto è importante perché ci auguriamo consentirà di testare le procedure".