Italia markets close in 1 hour 28 minutes
  • FTSE MIB

    24.359,68
    -443,22 (-1,79%)
     
  • Dow Jones

    34.486,55
    -256,27 (-0,74%)
     
  • Nasdaq

    13.301,91
    -99,95 (-0,75%)
     
  • Nikkei 225

    28.608,59
    -909,71 (-3,08%)
     
  • Petrolio

    64,90
    -0,02 (-0,03%)
     
  • BTC-EUR

    45.825,96
    -1.855,24 (-3,89%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.585,03
    +1.342,35 (+553,14%)
     
  • Oro

    1.827,30
    -10,30 (-0,56%)
     
  • EUR/USD

    1,2171
    +0,0037 (+0,30%)
     
  • S&P 500

    4.158,22
    -30,21 (-0,72%)
     
  • HANG SENG

    28.013,81
    -581,89 (-2,03%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.939,32
    -84,03 (-2,09%)
     
  • EUR/GBP

    0,8600
    +0,0009 (+0,11%)
     
  • EUR/CHF

    1,0974
    +0,0040 (+0,37%)
     
  • EUR/CAD

    1,4708
    +0,0024 (+0,16%)
     

Dollaro: dati Usa in uscita oggi (attesi positivi) potrebbero frenare discesa

Daniela La Cava
·1 minuto per la lettura

Anche oggi il dollaro resterà sotto osservazione. Dopo la discesa di ieri, sulla difficoltà a risalire dei rendimenti, rimasti in prossimità dei minimi degli ultimi giorni, questa mattina il dollar index si mostra ancora debole a quota 91,67 (-0,02%). "Si tratta di una fase temporanea dopo l'ascesa del primo trimestre, spiegata dalla retorica cauta della Fed - spiegano gli esperti dell'ufficio studi di Intesa Sanpaolo nella 'Forex Flash' -. Ieri Powell ha ribadito che la svolta di policy arriverà solo quando i dati mostreranno progressi sufficientemente significativi verso gli obiettivi, precisando che il tapering avverrà ben prima dei rialzi dei tassi e aggiungendo che è altamente improbabile che questi ultimi arrivino prima di fine 2022, anche se comunque la decisione finale dipenderà dai dati, non da riferimenti temporali". Intanto i dati USA in uscita oggi, aggiungono da Intesa, sono attesi molto positivi, il che potrebbe perlomeno frenare la discesa del dollaro, se non necessariamente agevolarne un recupero.