Italia Markets closed

Dollaro stabile mentre mercato attende minute Fed, brilla dollaro australiano

LONDRA (Reuters) - Il dollaro si mantiene stabile dopo i guadagni della scorsa settimana, mentre gli investitori attendono le minute della Federal Reserve che potrebbero fornire ulteriori indicazioni sulle ragioni dietro all'atteggiamento mostrato questo mese dalla banca centrale.

L'indice del dollaro, che recentemente ha beneficiato delle tensioni commerciali in quanto valuta rifugio, è sostanzialmente invariato a 97,927 dopo avere guadagnato lo 0,7% la settimana scorsa.

Le minute, attese mercoledì, riguardano la riunione del 1° maggio in cui la Fed ha deciso di mantenere invariati i tassi di interesse e ha segnalato che non c'è grande propensione a un aggiustamento a breve, dopo dati sul lavoro forti.

Dalla riunione si è registrata un'escalation delle tensioni commerciali tra Washington e Pechino, che hanno gettato un'ombra sulle prospettive della crescita globale e alimentato le aspettative che la banca centrale Usa debba tagliare i tassi nei prossimi mesi.

Effettivamente gli strategist segnalano che i rendimenti impliciti sui contratti futures Usa stanno iniziando a prezzare un secondo taglio dei tassi quest'anno.

Brilla il dollaro australiano, che va verso il rialzo maggiore dell'anno, dopo la vittoria a sorpresa dei conservatori del premier Scott Morrison. Scambia a 0,6915 dollari Usa a +0,66%.

La sterlina recupera parte delle perdite dopo avere registrato la scorsa settimana il calo più pesante da sei mesi. Scambia a 1,2743 dollari a +0,23%; il cross euro/sterlina è in calo dello 0,14%.

Ieri la premier britannica Theresa May ha detto che farà una "nuova coraggiosa offerta" ai parlamentari britannici nel tentativo di far approvare il suo accordo sulla Brexit, respinto tre volte, prima di lasciare l'incarico.