Italia markets close in 8 hours 2 minutes
  • FTSE MIB

    21.203,85
    +63,30 (+0,30%)
     
  • Dow Jones

    29.926,94
    -346,93 (-1,15%)
     
  • Nasdaq

    11.073,31
    -75,33 (-0,68%)
     
  • Nikkei 225

    27.116,11
    -195,19 (-0,71%)
     
  • Petrolio

    88,52
    +0,07 (+0,08%)
     
  • BTC-EUR

    20.329,03
    -445,23 (-2,14%)
     
  • CMC Crypto 200

    453,53
    -9,60 (-2,07%)
     
  • Oro

    1.717,80
    -3,00 (-0,17%)
     
  • EUR/USD

    0,9800
    +0,0005 (+0,05%)
     
  • S&P 500

    3.744,52
    -38,76 (-1,02%)
     
  • HANG SENG

    17.774,27
    -237,88 (-1,32%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.427,38
    -6,07 (-0,18%)
     
  • EUR/GBP

    0,8780
    +0,0013 (+0,15%)
     
  • EUR/CHF

    0,9691
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,3458
    +0,0001 (+0,01%)
     

Dolores Al Shelle entra nella storia: la prima donna giordana a scalare il Monte Everest

Dolores Al Shelleh è un'avventuriera giordana e un'influencer di successo.

Nel 2015, mentre lavorava per un'azienda a Dubai, ha sentito il bisogno di affrontare una nuova sfida e ha deciso di scalare le montagne. "Ho sempre voluto entrare in contatto con la natura ed esplorare di più il mondo", ha dichiarato a Euronews.

Un posto nella storia

Senza alcuna esperienza precedente nell'alpinismo, ha trascorso i tre anni successivi aumentando gradualmente il suo portafoglio: "Ho scalato il Kilimanjaro e il Picco Mera, poi ho pensato di scalare l'Everest dal versante tibetano e di diventare la prima donna araba a farlo, per entrare nella storia", ha detto.

Nonostante l'allenamento e i preparativi, Dolores e gli altri scalatori della sua squadra hanno affrontato le avversità durante i 50 giorni di viaggio verso la cima più alta del mondo. "Ho avuto giorni difficili in cui sentivo di non potercela fare, perché tutti noi ci siamo ammalati a un certo punto a causa dell'altitudine e non è naturale per il corpo".

A un certo punto pensavo di non farcela, ci siamo ammalati tutti a causa dell'altitudine

"Ma è stato bello vedere che tutti si sono uniti come esseri umani, indipendentemente dalle nostre differenze, e si sono sostenuti a vicenda per raggiungere l'obiettivo comune", ha detto.

Contro le avversità

Il maltempo ha fatto sì che Dolores e il suo team avessero una piccola finestra di due o tre giorni per tentare la scalata. Il 23 maggio 2019, Dolores è diventata la prima donna giordana a salire sul punto più alto della Terra e la prima donna araba a compiere l'impresa dalla cresta nord-est.

"Mi sono sentita più viva, più umana e ho sentito quanto sia importante connettersi con gli altri... preoccuparsi degli altri sulla cima", ricorda.

Avendo acquisito una nuova prospettiva di vita, quando Dolores è tornata a casa sua a Dubai ha deciso di diventare una life coach e di aiutare gli altri a realizzare i propri sogni. Durante le sue scalate, Dolores si è concentrata sulla sensibilizzazione all'azione per il clima per gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite e ora sta creando contenuti che sottolineano l'importanza di una vita sostenibile.

"Spero di raggiungere i miei nuovi obiettivi a Dubai e di diffonderli a livello globale".