Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.124,91
    +319,70 (+1,29%)
     
  • Dow Jones

    35.061,55
    +238,20 (+0,68%)
     
  • Nasdaq

    14.836,99
    +152,39 (+1,04%)
     
  • Nikkei 225

    27.548,00
    +159,80 (+0,58%)
     
  • Petrolio

    72,17
    +0,26 (+0,36%)
     
  • BTC-EUR

    29.292,76
    +449,82 (+1,56%)
     
  • CMC Crypto 200

    786,33
    -7,40 (-0,93%)
     
  • Oro

    1.802,10
    -3,30 (-0,18%)
     
  • EUR/USD

    1,1770
    -0,0003 (-0,02%)
     
  • S&P 500

    4.411,79
    +44,31 (+1,01%)
     
  • HANG SENG

    27.321,98
    -401,86 (-1,45%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.109,10
    +50,05 (+1,23%)
     
  • EUR/GBP

    0,8560
    +0,0013 (+0,15%)
     
  • EUR/CHF

    1,0819
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • EUR/CAD

    1,4784
    +0,0003 (+0,02%)
     

Domani a Milano presidio contro R. Lombardia. Mariani: “Cacciamoli”

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 19 giu. (askanews) - Domani alle 15 sotto Palazzo Lombardia a Milano, si terrà la manifestazione "Vogliamo Giustizia. Regione Lombardia #cacciamoli". All'iniziativa parteciperà anche il candidato sindaco della coalizione Milano in comune - Civica AmbientaLista, Gabriele Mariani.

"I vaccini e la bella stagione in arrivo ci stanno portando verso un miglioramento della situazione sanitaria ma non possiamo dimenticare le colpe della Giunta regionale nella disastrosa gestione dell'epidemia e dell'inizio altrettanto disastroso della campagna vaccinale" ha dichiarato Mariani, spiegando che "mentre morivano 30mila persone, Attilio Fontana era impegnato a difendere gli interessi di Confindustria e della sua famiglia". "Non dimentichiamo nemmeno le responsabilità del Governo che ha ignorato la richiesta di commissariamento lasciando le nostre vite in mano a personaggi inadeguati" ha continuato in una nota il candidato sindaco, aggiungendo che "oggi stiamo ripartendo e vogliamo trasporti sicuri, tracciamento, tamponi calmierati e cure per tutti e tutte". "Milano ha pagato il suo modello fondato sulla precarietà - ha concluso Mariani - lasciando migliaia di persone senza più lavoro e risorse, serve un welfare cittadino che sappia sostenere le persone in questa gravissima crisi economica e sociale".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli