Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.965,63
    -127,47 (-0,55%)
     
  • Dow Jones

    31.496,30
    +572,16 (+1,85%)
     
  • Nasdaq

    12.920,15
    +196,68 (+1,55%)
     
  • Nikkei 225

    28.864,32
    -65,78 (-0,23%)
     
  • Petrolio

    66,28
    +2,45 (+3,84%)
     
  • BTC-EUR

    41.360,10
    +35,18 (+0,09%)
     
  • CMC Crypto 200

    982,93
    +39,75 (+4,21%)
     
  • Oro

    1.698,20
    -2,50 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,1916
    -0,0063 (-0,52%)
     
  • S&P 500

    3.841,94
    +73,47 (+1,95%)
     
  • HANG SENG

    29.098,29
    -138,50 (-0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.669,54
    -35,31 (-0,95%)
     
  • EUR/GBP

    0,8612
    -0,0004 (-0,05%)
     
  • EUR/CHF

    1,1085
    -0,0036 (-0,32%)
     
  • EUR/CAD

    1,5068
    -0,0094 (-0,62%)
     

Oggi Stellantis debutta a Piazza Affari

Matia Venini
·2 minuto per la lettura
Oggi Stellantis debutta a Piazza Affari
Oggi Stellantis debutta a Piazza Affari

Il 18 gennaio il gruppo nato dalla fusione tra FCA e PSA farà il suo esordio sui listini di Milano e Parigi. Il giorno successivo sarà il turno di Wall Street

Stellantis, ci siamo. Lunedì 18 gennaio la nuova realtà nata dalla fusione tra Fiat Chrysler (FCA) e Peugeot Societe Anonyme (PSA) debutterà sul Mercato Telematico Azionario di Milano e sull’Euronext di Parigi, mentre per lo sbarco a Wall Street bisognerà aspettare un giorno in più. Il codice di riferimento, sugli indici dei mercati, sarà sempre “STLA”. Il nuovo gruppo manterrà tutti i 15 marchi delle due società che lo compongono. Avrà 400mila dipendenti, oltre 180 miliardi di euro di fatturato e permetterà sinergie per 5 miliardi all’anno senza la chiusura di nessuno stabilimento.

QUARTO GRUPPO MONDIALE

Il peso delle azioni di Stellantis aumenterà in modo significativo in tutti gli indici. Stando ai dati di vendita del gruppo risultante dalla fusione, la nuova realtà dovrebbe diventare il quarto produttore di auto al mondo dopo Volkswagen, Toyota e General Motors. L’obiettivo è quello di essere il leader della mobilità sostenibile grazie a modelli 100% elettrici, ibridi e plug-in.

LA STRUTTURA

Il matrimonio tra FCA e PSA, annunciato a inizio mese, è diventato realtà sabato 16 gennaio. Primo azionista di Stellantis è Exor, la holding controllata dalla famiglia Agnelli, con il 14,4% delle quote. Dietro al gruppo guidato da John Elkann ci sono la famiglia Peugeot e i produttori di auto cinesi Dongfeng. La sede è in Olanda, dove gli azionisti possono sfruttare i diritti sul voto multiplo. L’amministratore delegato Carlos Tavares, già numero uno di PSA, unisce un consiglio diviso in egual modo tra la parte italo-americana e quella franco-tedesca. Elkann presiede il board, mentre Mike Manley, successore di Marchionne in FCA, è stato messo alla guida del mercato americano.