Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.061,12
    -139,55 (-0,41%)
     
  • Nasdaq

    13.909,83
    -142,51 (-1,01%)
     
  • Nikkei 225

    29.685,37
    +2,00 (+0,01%)
     
  • EUR/USD

    1,2034
    +0,0053 (+0,45%)
     
  • BTC-EUR

    45.363,35
    -1.067,16 (-2,30%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.225,02
    -73,94 (-5,69%)
     
  • HANG SENG

    29.106,15
    +136,44 (+0,47%)
     
  • S&P 500

    4.165,37
    -20,10 (-0,48%)
     

'Donne in gioco' in piazza, 'decreto Sostegni ancora più irrisorio di quello Ristori'

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

"Il decreto Sostegni è ancora più irrisorio di quello 'Ristori'". A dichiararlo all'AdnKronos è la presidente del Comitato 'Donne in gioco', Antonia Campanella, nel corso della manifestazione di questa mattina a piazza Mastai per chiedere 'la riapertura delle sale scommesse e bingo'. Secondo Campanella il problema è che "sono state equiparate le attività aperte a quelle rimaste obbligatoriamente chiuse, purché abbiano avuto una perdita del 33%".

Secondo la presidente di 'Donne in gioco', il rischio è alla fine di avere "cifre risibili", quando bisognava "prevedere sostegni extra, come nel decreto di novembre, dove per le agenzie di scommesse, rimaste obbligatoriamente chiuse, è stato previsto il ristoro del 200% della perdita".