Italia markets close in 2 hours 48 minutes
  • FTSE MIB

    19.082,94
    -3,01 (-0,02%)
     
  • Dow Jones

    28.210,82
    -97,97 (-0,35%)
     
  • Nasdaq

    11.484,69
    -31,80 (-0,28%)
     
  • Nikkei 225

    23.474,27
    -165,19 (-0,70%)
     
  • Petrolio

    40,09
    +0,06 (+0,15%)
     
  • BTC-EUR

    10.849,05
    +1.519,64 (+16,29%)
     
  • CMC Crypto 200

    258,73
    +13,84 (+5,65%)
     
  • Oro

    1.905,70
    -23,80 (-1,23%)
     
  • EUR/USD

    1,1827
    -0,0039 (-0,33%)
     
  • S&P 500

    3.435,56
    -7,56 (-0,22%)
     
  • HANG SENG

    24.786,13
    +31,71 (+0,13%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.172,72
    -7,98 (-0,25%)
     
  • EUR/GBP

    0,9027
    +0,0005 (+0,05%)
     
  • EUR/CHF

    1,0720
    -0,0011 (-0,10%)
     
  • EUR/CAD

    1,5564
    -0,0016 (-0,11%)
     

Dopo firma decreto il nuovo decollo per Alitalia

webinfo@adnkronos.com
·2 minuti per la lettura

L'Alitalia targata 'Italia Trasporto Aereo' con alla guida Francesco Caio, come presidente, e Fabio Maria Lazzerini, amministratore delegato, avrà un capitale sociale di 20 milioni di euro (che potrà essere "aumentato anche mediante conferimento di beni in natura e di crediti") e un consiglio di amministrazione di nove membri che resteranno "in carica fino alla data dell'Assemblea convocata per l'approvazione del bilancio relativo all'esercizio 2022" ma che saranno "rieleggibili". La società ha una durata fino al 31 dicembre 2100 "salvo anticipato scioglimento o eventuale proroga deliberata dall'Assemblea straordinaria". E' quanto si legge nel decreto Alitalia che è stato firmato dai ministri dell'Economia Roberto Gualtieri, dei Trasporti Paola De Micheli, dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli e del Lavoro Nunzia Catalfo e che è stato bolinato.

Nel Cda, oltre a Caio e Lazzerini, figurano Alessandra Fratini (legale specializzata in Diritto comunitario), Angelo Piazza (ex magistrato del Tar), Lelio Fornabaio (commercialista), Frances Vyvyen Ouseley (ex ad di Easyjet Italia), Simonetta Giordani (ex Wind, Autostrade, Atlantia, sottosegretario al Turismo nel governo Letta), Silvio Martuccelli (professore ordinario di Diritto privato alla Luiss) e Cristina Girelli (responsabile delle Operazioni in amministrazione straordinaria in Alitalia dal 2017 al 2020, poi in Air Italy, ai Progetti speciali). Il collegio sindacale è composto da Paolo Maria Ciabattoni, Giovanni Naccarato, Marina Scandurra, Gianfranco Buschini e Serena Gatteschi. I sindaci durano in carica fino alla data dell'Assemblea per l'approvazione del bilancio 2022 e sono anche essi rieleggibili.

Il compenso per il presidente di Alitalia, si legge nel provvedimento, "è determinato in 70.000 euro annui lordi" e in "35 mila euro annui lordi per gli altri membri". Il compenso per "il primo mandato dei componenti del collegio sindacale è determinato in 40 mila euro lordi per il presidente in 30 mila euro annui lordi per gli altri componenti effettivi".

Il decollo effettivo della nuova Alitalia targata Caio e Lazzerini è previsto per l'inizio del 2021. Ora, infatti, inizia un 'lungo' percorso che porterà alla nascita della nuova società. Entro 30 giorni il decreto deve andare in Parlamento. Entro 30 giorni dalla sua costituzione la Newco deve presentare il piano industriale, che avrà una durata di cinque anni, che andrà alle commissioni parlamentari per il parere.

C'è attesa anche per le valutazioni della Commissioni Europea che deve ancora pronunciarsi sugli aiuti da 1,3 miliardi di euro ricevuti dalla compagnia dal 2017. La nuova società, in cui capitale iniziale è stato fissato in 20 milioni di euro, si ritroverà invece con una dotazione di 3 miliardi, stanziati dal governo nel decreto Rilancio.