Dopo Obama si addensano nubi nere a Wall Street

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
MDLZ35,280,17
TWX65,720,28
QCI.DE56,40-2,50

La seduta odierna non promette nulla di buono per la piazza azionaria americana che dopo il buon rialzo della vigilia, si prepara ad accogliere un ritorno delle vendite. I futures sui principali indici infatti viaggiano tutti in netto calo, con il contratto sull’S&P500 che arretra dello 0,97%, lasciando ancora più indietro quello sul Nasdaq100 che flette dell‘1,07%. La vittoria di Barack Obama, che guiderà gli Stati Uniti per i prossimi 4 anni, dopo aver sbaragliato il suo sfidante Romney, non riesce a dare sostegno ai mercati azionari. Gli investitori temono per le divisioni al Congresso, visto che i democratici hanno mantenuto il controllo del Senato, ma non sono riusciti a strappare la maggioranza ai repubblicani alla Camera dei Rappresentanti. Tanto basta per riportare in primo piano le preoccupazioni legate al fiscal cliff, visto che una mancato compromesso metterà a rischio l’economia Usa, con la minaccia che gli Stati Uniti perdano la tripla A, stando all’allarme lanciato proprio quest’oggi da Fitch. Intanto per la sessione odierna non sono previsti dati macro di rilievo in America e l’unico evento da segnalare è la diffusione del report sulle scorte strategiche di petrolio da parte del Dipartimento dell’energia statunitense in agenda un’ora dopo l’avvio degli scambi. Proseguono intanto le novità dal fronte delle trimestrali e oggi l’attenzione sarà focalizzata su Kraft Foods (NYSE: KFT - notizie) che nel terzo trimestre ha evidenziato un utile ari a 470 milioni di dollari, in cescita del 13%, con un risultato per azione di 0,79 dollari, al di sopra dei 69 cents messi in conto dal mercato. Meglio del previsto anche i ricavi che sono saliti del 3% a 4,6 miliardi di dollai, a fronte della stima di un fatturato di 4,54 miliardi.

, Buone notizie per Macy’s che nel terzo trimestre ha iportato un utile per azione di 0,36 dollari, rispetto ai 32 cents messi in conto dalla comunità finanziaria. I ricavi sono aumentati del 3,8% a 6,07 miliardi di dollari, in linea con le stime del mercato. Il gruppo ha inoltre rivisto al rialzo le stime per l’anno in corso, per il quale si attende ora un eps pari a 3,35-3,4 dollari, rispetto ai 3,3-3,35 indicati in precedenza.

A sorprendere in positivo è stata anche Time Warner (NYSE: TWX - notizie) che negli ultimi tre mesi ha registrato un utile netto di 838 milioni di dollari, corrispondenti a 0,86 dollari per azione, rispetto agli 82 cents attesi dal mercato. In contotendenza i ricavi che sono scesi del 3% a 6,8 miliardi di dollari. In serata, dopo la chiusura dei listini, l’attenzione sarà rivolta a Qualcomm (Xetra: 883121 - notizie) che presenterà i risultati del terzo trimestre, dai quali ci si attende un utile per azione di 0,82 dollari.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.819,48 0,66% 17:30 CEST
Eurostoxx 50 3.189,81 0,44% 17:50 CEST
Ftse 100 6.703,00 0,42% 17:35 CEST
Dax 9.548,68 0,05% 17:45 CEST
Dow Jones 16.495,84 0,04% 20:50 CEST
Nikkei 225 14.404,99 0,97% 08:00 CEST

Ultime notizie dai mercati