Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.352,46
    +151,02 (+0,68%)
     
  • Dow Jones

    29.910,37
    +37,90 (+0,13%)
     
  • Nasdaq

    12.205,85
    +111,44 (+0,92%)
     
  • Nikkei 225

    26.644,71
    +107,40 (+0,40%)
     
  • Petrolio

    45,53
    -0,18 (-0,39%)
     
  • BTC-EUR

    15.154,48
    +302,91 (+2,04%)
     
  • CMC Crypto 200

    333,27
    -4,23 (-1,25%)
     
  • Oro

    1.788,10
    -23,10 (-1,28%)
     
  • EUR/USD

    1,1970
    +0,0057 (+0,48%)
     
  • S&P 500

    3.638,35
    +8,70 (+0,24%)
     
  • HANG SENG

    26.894,68
    +75,23 (+0,28%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.527,79
    +16,85 (+0,48%)
     
  • EUR/GBP

    0,8984
    +0,0068 (+0,77%)
     
  • EUR/CHF

    1,0811
    +0,0014 (+0,13%)
     
  • EUR/CAD

    1,5539
    +0,0038 (+0,24%)
     

Doppio minimo per Saipem?

Pietro Origlia
·2 minuto per la lettura

Dopo molto tempo torniamo ad analizzare il titolo Saipem che la scorsa settimana ha pubblicato i conti dei primi nove mesi impattati in maniera pesante dalla volatilità a cui abbiamo assistito negli ultimi mesi non solo per gli effetti della Pandemia ma sopratutto dallo slittamento di alcune attività;

in questo contesto non ci sorpende vedere ricavi in flessione di oltre il 20%, chiudere il periodo con un rosso di oltre un miliardo di euro e capire come mai il titolo era all'interno di quel forte trend discendente in atto da inizio 2020.

Graficamente il titolo nella giornata del 28 Ottobre aveva rotto al ribasso nell'intra i minimi di periodo in area 1,36 euro salvo recuperarli nel finale di giornata andando a realizzare sul daily un hammer rialzista che spesso e volentieri è un primo segnale d'inversione confermato  sul finale di ottava quando i prezzi i erano confermati oltre la trendline ribassista che parte dai top di Giugno 2020

La conferma che forse il peggio potrebbe essere alle spalle, almeno nel breve, arriva dalla giornata odierna in cui il titolo si sta spingendo con buoni volumi al test delle resitenze situate in area 1.58 euro che rappreentano i massimi dell'ultimo mese;

ecco quindi che il focus è tutto rivolto a questi livelli perchè in caso di break il titolo disegnrebbe un doppio minimo, classico pattern d'inversione, che aprirebbe le porte ad un segnale di acquisto, con primi target in area 1.77 euro che rappresentano gli ex minimi intra di Marzo e Luglio

Buon trading

Per  seguire l'operatività giornaliera  sui no stri Portafogli  scrivere a: p.origlia@trend-online.com o consultare il link: https://www.trend-online.com/edu/origlia

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online