Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.848,58
    -214,97 (-0,93%)
     
  • Dow Jones

    30.932,37
    -469,64 (-1,50%)
     
  • Nasdaq

    13.192,35
    +72,92 (+0,56%)
     
  • Nikkei 225

    28.966,01
    -1.202,26 (-3,99%)
     
  • Petrolio

    61,66
    -1,87 (-2,94%)
     
  • BTC-EUR

    37.048,02
    -2.791,28 (-7,01%)
     
  • CMC Crypto 200

    912,88
    -20,25 (-2,17%)
     
  • Oro

    1.733,00
    -42,40 (-2,39%)
     
  • EUR/USD

    1,2088
    -0,0099 (-0,81%)
     
  • S&P 500

    3.811,15
    -18,19 (-0,48%)
     
  • HANG SENG

    28.980,21
    -1.093,96 (-3,64%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.636,44
    -48,84 (-1,33%)
     
  • EUR/GBP

    0,8667
    -0,0026 (-0,30%)
     
  • EUR/CHF

    1,0965
    -0,0048 (-0,43%)
     
  • EUR/CAD

    1,5380
    +0,0036 (+0,24%)
     

Draghi spinge Piazza Affari, per il mercato migliore opzione

Red
·3 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 3 feb. (askanews) - Effetto Draghi su Piazza Affari. L'incarico all'ex presidente della Bce a formare un esecutivo di alto profilo ha messo le ali alla Borsa, con l'indice principale Ftse Mib che ha chiuso con un rialzo del 2,09% a 22.527,9 punti, di gran lunga la miglior performance oggi in Europa. "In Draghi we trust" sembrano dire gli investitori che, in attesa della fiducia parlamentare, hanno già promosso l'uomo del "whatever it takes" che nel 2012 salvò l'euro dall'implosione. Draghi, sostengono gli analisti, è la miglior opzione possibile, politicamente super partes, per guidare l'Italia nella delicata fase post-pandemica, gestire efficacemente l'utilizzo delle ingenti risorse del Recovery Fund e avviare quelle riforme strutturali necessarie per accelerare la crescita del Paese.

"La credibilità di Draghi a livello internazionale potrebbe spostare flussi di capitale sull'Italia, quindi di aspettiamo un impatto positivo sul mercato azionario italiano", ha commentato Equita, che suggerisce in una prima fase di puntare su titoli liquidi, che traggono vantaggio dalla riduzione dello spread, dall'implementazione degli investimenti legati al Recovery Fund o dalla riduzione dello 'sconto Italia'".

Secondo Bofa un governo tecnico è "il miglior risultato per i mercati". E, più in generale, il suo arrivo potrebbe avere un impatto a livello europeo, avendo l'autorità per avviare un dibattito sulle regole di bilancio post pandemia. "Draghi - ha sottolineato Intermonte - dà fiducia anche agli investitori internazionali che, quindi, potrebbero indirizzare parte dei loro investimenti sul nostro mercato. Un governo istituzionale potrebbe supportare, ad esempio, il consolidamento nel settore bancario. Ci si aspetta anche un'accelerazione nella stesura e approvazione del recovery plan e questo indirizzerebbe investimenti, ad esempio, nelle infrastrutture e nel 5G".

Un Governo Draghi, scrive ancora Ubs, verrebbe visto dagli investitori e dai partner europei "come l'opzione più credibile per affrontare le sfide politiche dell'Italia, le riforme strutturali e il miglior utilizzo delle risorse del Recovery". Per Pictet AM, che sottolinea la reputazione internazionale "di primissimo livello" di Draghi, il fallimento del tentativo di mediazione del Presidente della camera Fico nel dar vita ad un nuovo governo politico "ha prodotto il risultato più gradito per chi investe nelle attività finanziarie del nostro Paese". La scelta di Draghi come papabile premier, è il commento di AcomeA Sgr, "è il best case che si possa avere nei modelli. Non solo per lo standing del personaggio, indubbio, ma per il senso di sicurezza e preparazione che proietterebbe sui tavoli europei in nome dell'Italia".

A beneficiarne in Borsa sono le banche e i titoli del risparmio gestito, oggi sugli scudi, sulla scia della discesa dello spread, arrivato anche a sfiorare i 100 punti, considerata la loro forte esposizione ai titoli di Stato. La notizia, sottolinea Union Bancaire Privée (UBP), "fornisce speranza per la futura leadership dell'Italia data l'impressionante esperienza di Draghi alla Bce. I mercati hanno fiducia in Draghi alla luce anche delle sue azioni passate quando dimostrò chiaramente di conoscere le dinamiche di mercato, il che aiuterà ulteriormente a mantenere gli spread dei Btp sotto controllo". Anche secondo Banca Akros le banche potrebbero beneficiare di una maggior liquidità in arrivo sul settore italiano così come le società del risparmio gestito. Tra i titolo sotto i riflettori anche Atlantia e Tim sulle attese per lo sblocco dei dossier Autostrade e rete unica.

Rar