Italia Markets closed

Droni nell'industria petrolifera, se ne parla a Oil&nonoil

Red

Roma, 23 ott. (askanews) - L'industria petrolifera e del gas naturale può contare oggi su sistema di controllo e monitoraggio all'avanguardia, ecologico, economico e che non comporta rischi per le vite delle persone: i droni. È questo uno dei temi più innovativi della manifestazione "Oil&nonoil - Energie, carburanti & servizi per la mobilità", l'evento di settore organizzato da Veronafiere, giunto alla quattordicesima edizione, che si rivolge principalmente alla filiera distributiva dei carburanti e agli operatori specializzati del settore.

Secondo Donatella Giacopetti, responsabile salute, sicurezza e ambiente dell'Unione petrolifera (Up), l'utilizzo dei droni nel settore petrolifero ha dato "ottimi risultati" nel contrasto agli attacchi agli oleodotti. Il fenomeno degli attacchi agli oleodotti è esploso nel 2015 con un numero di attacchi che hanno raggiunto i 156 furti, con conseguenze pesanti sia per l'incolumità pubblica che per la tutela ambientale", ha spiegato Giacopetti. "Potenziare i meccanismi controllo del territorio da parte delle aziende petrolifere che gestiscono gli oleodotti è molto importante, così come l'uso di droni abbinati a utilizzo di fotocamere a infrarossi", ha spiegato ancora Giacopetti. Secondo Ilaria Mantovani, sales area manager Italia di FairFleet, i droni sono ormai fondamentali in tanti aspetti. "Nello specifico, per il settore dei carburanti abbiamo svolto un progetto di collaborazione con una società tedesca per ispezionare più di 100 chilometri di pipeline per il gas" ha detto Mantovani, sottolineando tre notevoli vantaggi dall'utilizzo della dronistica. "Prima di tutto è un sistema green, cioè molto più ecologico rispetto agli elicotteri. Secondo è più economico. Ma soprattutto non vengono messe a rischio le vite delle persone" ha concluso la manager italiana. L'uso dei droni nel comparto idrocarburi è aumentato significativamente nel giro di pochi anni e continua a crescere con lo sviluppo di nuovi sistemi, applicazioni, sensori e tecniche destinate ad adattare il loro impiego al settore. Eventuali guasti, danni o incidenti a gasdotti, oleodotti o metanodotti possono provocare gravi danni ambientali ed economici. Obiettivo principale delle attività di monitoraggio di queste aree e? minimizzare il rischio di perdite e sversamenti garantendo la sicurezza del personale e dell'ambiente.(Segue)