Italia markets close in 8 hours 25 minutes
  • FTSE MIB

    23.264,86
    +416,28 (+1,82%)
     
  • Dow Jones

    31.535,51
    +603,14 (+1,95%)
     
  • Nasdaq

    13.588,83
    0,00 (0,00%)
     
  • Nikkei 225

    29.408,17
    -255,33 (-0,86%)
     
  • Petrolio

    59,94
    -0,70 (-1,15%)
     
  • BTC-EUR

    40.349,16
    +1.757,77 (+4,55%)
     
  • CMC Crypto 200

    972,52
    -14,13 (-1,43%)
     
  • Oro

    1.715,90
    -7,10 (-0,41%)
     
  • EUR/USD

    1,2008
    -0,0052 (-0,43%)
     
  • S&P 500

    3.901,82
    +90,67 (+2,38%)
     
  • HANG SENG

    29.093,86
    -358,71 (-1,22%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.706,62
    +70,18 (+1,93%)
     
  • EUR/GBP

    0,8651
    -0,0002 (-0,02%)
     
  • EUR/CHF

    1,1008
    -0,0010 (-0,09%)
     
  • EUR/CAD

    1,5238
    +0,0007 (+0,05%)
     

Durante la pandemia, 1 italiano su 4 davanti alla tv più di 6 ore al giorno*

webinfo@adnkronos.com
·3 minuto per la lettura

LA FASE 2 SI APRE CON IL NUOVO SITO DI AXESS PR, DIVULGATORI DI SALUTE

Decine di contenuti esclusivi free per comunicare healthcare e insurance

Monza, 18 maggio 2020 – Una vera e propria INFODEMIA quella generata negli italiani dall’annuncio, lo scorso 21 febbraio, dei primi casi accertati di positività al Covid-19 in Lombardia e in Veneto. “Un italiano su quattro (13,9 milioni, 23%) a marzo 2020 – spiega Dario Francolino, Fondatore e Presidente di Axess Public Relations – è rimasto “incollato” alla TV per seguire l’emergenza Coronavirus. Centinaia di notizie riversate in modo ansiogeno e commentate da medici spesso in disaccordo tra loro e da politici in lotta per tentare di guadagnare manciate di consenso con cambi ripetuti di opinioni che hanno disorientato e confuso non poco l’opinione pubblica. Un disastroso, per certi versi, effetto “Babele” che ha informato tanto ma spesso solo a valanga l’opinione pubblica, non concentrandosi troppo sulle informazioni veramente essenziali per sopravvivere alla pandemia. Tante parole, poche infografiche e probabilmente zero strategia ed elaborazione di uno storytelling puntuale ma empatico e rigoroso. La fase 2, che comincia ufficialmente oggi, deve ora necessariamente basarsi su un solido percorso narrativo e di comunicazione, in grado di comunicare in maniera ordinata ai cittadini i comportamenti più idonei da adottare per convivere con un virus dalla pericolosità e velocità di replicazione ancora micidiali e mobilitarli all’azione”.

Axess Public Relations, società di comunicazione con sede a Monza, a capitale totalmente italiano, facente parte del network internazionale IPRN (International Public Relations Network) e specializzata in divulgazione scientifica, farmaceutica e nell’ambito assicurativo e bancario (life science, health & care, insurance) ha deciso di fornire il proprio contributo educazionale e professionale attraverso la realizzazione di una nuova piattaforma digitale, semplice e immediata: www.axesspr.com. L’obiettivo? Comunicare gli strumenti essenziali della professione agli stakeholder pubblici e privati e alle associazioni di pazienti e organizzazioni no profit.

“Vogliamo aiutare i nostri clienti, che sono aziende farmaceutiche, associazioni no profit, management ospedaliero, banche e compagnie assicurative – prosegue Francolino – a comunicare al proprio target di riferimento le grandi scoperte della medicina, i progressi della scienza, le principali informazioni di politica sanitaria e più in generale la vita, la cura e LA SALUTE. La pandemia da Sars-Cov2 ci ha insegnato quanto sia determinante la buona comunicazione per coinvolgere in modo empatico e mobilitare all’azione milioni di cittadini. Servono contenuti, declinati per target prioritari e l’utilizzo, nelle diverse fasi dell’emergenza ben presto trasformatasi in crisi, dei mezzi più idonei. Tutto questo è scontato per chi lavora nel settore ma sembra assolutamente sconosciuto per i diversi soggetti istituzionali che hanno governato l’emergenza. Il nuovo sito di Axess PR nasce quindi anche dalla necessità di spiegare in modo semplice e intuitivo quali sono i contenuti e gli strumenti migliori da utilizzare per comunicare in modo efficace le tematiche della salute, della sanità, del comparto assicurativo e bancario. Ricco di case history e di articoli ad hoc scaricabili gratuitamente è nello stesso tempo un “manifesto” e un richiamo per fare in modo che le Istituzioni coinvolgano sempre più nella comunicazione i principali professionisti del settore, vera eccellenza italiana”.

*Ogni connazionale ha infatti trascorso, in media, quasi 6 ore (356 minuti) davanti al piccolo schermo (fonte: Analisi Studio Frasi sui dati Auditel marzo 2020 e rilevazioni Nielsen) con un picco registrato il 30 marzo 2020 di 15,3 milioni di italiani sintonizzati davanti alla Tv, in media, per 6 ore e 17 minuti (377 minuti).

Axess Public Relations è un’agenzia di comunicazione che fa parte del network internazionale IPRN (International Public Relations Network). Specializzata nei settori healthcare e bancario – assicurativo, gestisce prevalentemente progetti legati alle attività di ufficio stampa, social network e coalition building tra aziende e organizzazioni no profit in ambito advocacy.

Contatti

Axess Public Relations

Vicolo Del Duomo, 2

20900 Monza (MB)

Whatsapp 345-8022030

Mail info@axesspr.com

Dario Francolino dario.francolino@axesspr.com

Elena Pescucci elena.pescucci@axesspr.com

Lorenzo Brambilla lorenzo.brambilla@axesspr.com