Italia markets open in 4 hours 32 minutes
  • Dow Jones

    33.815,90
    -321,41 (-0,94%)
     
  • Nasdaq

    13.818,41
    -131,81 (-0,94%)
     
  • Nikkei 225

    28.998,63
    -189,54 (-0,65%)
     
  • EUR/USD

    1,2024
    +0,0006 (+0,05%)
     
  • BTC-EUR

    40.623,23
    -4.988,83 (-10,94%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.096,39
    -146,66 (-11,80%)
     
  • HANG SENG

    29.000,31
    +244,97 (+0,85%)
     
  • S&P 500

    4.134,98
    -38,44 (-0,92%)
     

E’ boom di titoli Esg e secondo il Fmi non è una bolla

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 6 apr. (askanews) - Parallelamente alla ripresa dell'economia dopo il crollo pandemico, si è verificato un "boom" dei mercati di titoli legati agli standard di sostenibilità ambientale, sociale e di governance (Esg). Lo rileva il Fondo monetario internazionale nel rapporto sulla stabilità finanziaria. E secondo i tecnici dell'istituzione non si tratta di una "bolla" legata alla congiuntura ma piuttosto di "un cambio di atteggiamento sull'Esg da parte di popolazioni sempre più consapevoli dei costi di ambiente, governance e conflitti", ha spiegato Tobias Adrian, direttore del dipartimento mercati monetari e dei capitali del Fmi durante la conferenza stampa del Global Financial Stability Report.

Il primo fattore di crescita, ha aggiunto, è che si sta verificando "una vera allocazione di risorse" su questi titoli da parte di istituzioni finanziarie e fondi di investimenti.

Secondo Fabio Natalucci, vice direttore del dipartimento mercati monetari e finanziari del Fmi è però necessaria "tutta una catena di fattori" alla base dei titoli Esg: "bisogna iniziare dai dati, che devono essere di elevata qualità e ci sono diverse iniziative proprio per sostenere dati di migliore qualità, poi serve la tassonomia, servirebbe una tassonomia minima comune chiara. Serve un adeguato pricing del rischio climatico - ha detto - ci serve una convergenza delle regole e poi un collegamento tra standard di sostenibilità e variabili finanziarie".

Infine, "è vero che ci sta crescita molto elevata, ma i titoli Esg come asset class restano piuttosto limitati - ha rilevato Evan Papageorgiou, l'altro vicedirettore dello stesso dipartimento del Fmi -. Ad esempio sui bond nell'area euro, anche se diverse economie hanno emesso titoli di questo tipo, come l'Italia (sui Btp green-ndr), ricevendo un elevato interesse degli operatori di mercato, complessivamente i titoli con standard Esg sono meno dell'1% del totale".