Italia markets close in 2 hours 51 minutes
  • FTSE MIB

    22.100,93
    +399,14 (+1,84%)
     
  • Dow Jones

    29.591,27
    +327,79 (+1,12%)
     
  • Nasdaq

    11.880,63
    +25,66 (+0,22%)
     
  • Nikkei 225

    26.165,59
    +638,22 (+2,50%)
     
  • Petrolio

    43,52
    +0,46 (+1,07%)
     
  • BTC-EUR

    16.199,12
    +617,98 (+3,97%)
     
  • CMC Crypto 200

    378,74
    +17,31 (+4,79%)
     
  • Oro

    1.802,30
    -35,50 (-1,93%)
     
  • EUR/USD

    1,1875
    +0,0030 (+0,25%)
     
  • S&P 500

    3.577,59
    +20,05 (+0,56%)
     
  • HANG SENG

    26.588,20
    +102,00 (+0,39%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.506,98
    +43,94 (+1,27%)
     
  • EUR/GBP

    0,8904
    +0,0020 (+0,22%)
     
  • EUR/CHF

    1,0828
    +0,0029 (+0,27%)
     
  • EUR/CAD

    1,5516
    +0,0030 (+0,19%)
     

Ecco quali sono le regole d’oro per investire long-short sulle azioni

Virgilio Chelli
·4 minuto per la lettura
Ecco quali sono le regole d’oro per investire long-short sulle azioni
Ecco quali sono le regole d’oro per investire long-short sulle azioni

I gestori di Columbia Threadneedle Investments spiegano i criteri di selezione delle azioni su cui costruire i portafogli e andare lunghi, ma anche come scegliere quelle da "shortare"

Investire sul mercato azionario per ottenere un ritorno sia nei rialzi che nei ribassi con una strategia long-short, vale a dire acquistando ma anche vendendo magari ricorrendo a strumenti derivati, è un esercizio molto complesso e sofisticato, che richiede un’accuratissima selezione di ogni singolo titolo da tenere in portafoglio e anche di quelli su cui si punta al ribasso. Lo hanno spiegato in un webinar dedicato agli investimenti alternativi i gestori dell’azionario Europa di Columbia Threadneedle Investments, Paul Doyle e Frederic Jeanmaire, con particolare riferimento al Fondo Pan European Absolute Alpha, lanciato nel 2016, che ha traversato l’anno della pandemia restituendo un ritorno superiore e proteggendo il capitale degli investitori.

I 5 FATTORI DI PORTER

Uno dei principali strumenti utilizzati da Columbia Threadneedle Investments nella sua strategia long-short sull’azionario sono i 5 fattori di Porter, che prendono il nome del famoso economista della Harvard Business School e misurano la competitività settoriale, il possibile ingresso nel settore di new entry, il potere esercitato da un’azienda dai fornitori, quello di clienti e consumatori, e infine il rischio che i prodotti dell’azienda analizzata possano essere sostituiti. I gestori di Columbia Threadneedle utilizzano questi criteri sia per decidere se un titolo meriti di essere tenuto in portafoglio anche a fronte di ‘venti contrari’ sul mercato, sia per selezionare al contrario quelli da shortare per proteggersi dai ribassi.

INVESTITI ANCHE NELLE FASI AVVERSE

In questo modo, Columbia Threadneedle Investments resta investita al 100% anche nelle fasi avverse come quelle traversate nel 2020 causa la crisi da pandemia, ma si copre e protegge il capitale con lo short effettuato utilizzando gli swap. Il focus è comunque sulla qualità dei titoli, molto elevata per quelli su cui stare long e bassa per quelli da shortare, mantenendo le iniziative ribassiste comunque molto più contenute rispetto alle posizioni long. I gestori di Columbia Threadneedle Investments hanno fatto diversi esempi concreti, come Kone, che vanta un ottimo punteggio Porter e che Columbia Threadneedle detiene in tutti i suoi portafogli azionari da 10 anni.

ESEMPI CONCRETI DI INVESTIMENTO

Un altro esempio proposto nel webinar è quello del produttore di ASML, società fortissima in un mercato di nicchia, praticamente senza concorrenza, con multipli elevati e ROE molto alto, anche questa in portafoglio Columbia Threadneedle da 10 anni. Un altro esempio ancora è l’azienda tedesca attiva nella chimica Brenntag, un leader di mercato che compra i competitor più piccoli, distributore non produttore, che riesce a catturare una crescita prospettica con multipli bassi, molto difensivo in fase ribasso del mercato. Gli esperti di Columbia Threadneedle hanno sottolineato che è un errore utilizzare la strategia long-short su settori di investimento molto ampi, come ad esempio shortare il value e andare lunghi sul growth, perché espone alle rotazioni del mercato.

STRATEGIA NON ADATTA AGLI INDICI

Ancora più sbagliato utilizzare la strategia long-short sugli indici, cosa che infatti Columbia Threadneedle Investments evita accuratamente. Doyle e Jeanmarie hanno spiegato che utilizzano le stesse 5 forze di Porter, ma in scala inversa, per vedere le aziende che perdono qualità e shortarle. Un esempio è il settore retail, dove a fronte del cambiamento di comportamenti indotto dal Covid, alcuni operatori non sono riusciti ad adeguarsi, un tipico short da avere in portafoglio soprattutto se si tratta di aziende che hanno ancora alte valutazioni.

MA VALIDA ANCHE PER IL TEMA SOSTENIBILITÀ

In ogni caso, hanno spiegato i due esperti, Columbia Threadneedle assume posizioni short di dimensioni estremamente limitate, che arrivano al massimo al 2% del portafoglio. Grazie a questa strategia, nei suoi 4 anni di vita, il fondo Pan European Absolute Alpha ha garantito la protezione negli anni negativi, come nel 2018 e soprattutto nel 2020, mentre in anni positivi come il 2019, o come nelle attese il 2021, consente di realizzare performance superiori al mercato. Anche al tema della sostenibilità Columbia Threadneedle applica la strategia long-short, anche qui misurando le aziende con un punteggio da 1 a 5, sulla base di criteri ESG. Ma in questo caso i gestori di Columbia Threadneedle sono molto più cauti, perché “non bisogna falsare il profilo long-short”. In conclusione, la strategia long short nella versione adottata da Columbia Threadneedle si è rivelata ideale per chi vuol catturare i rialzi proteggendo però il capitale nelle fasi avverse.