Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.124,91
    +319,70 (+1,29%)
     
  • Dow Jones

    35.005,56
    +182,21 (+0,52%)
     
  • Nasdaq

    14.818,48
    +133,88 (+0,91%)
     
  • Nikkei 225

    27.548,00
    +159,80 (+0,58%)
     
  • Petrolio

    71,98
    +0,07 (+0,10%)
     
  • BTC-EUR

    27.334,81
    -279,11 (-1,01%)
     
  • CMC Crypto 200

    778,36
    -15,37 (-1,94%)
     
  • Oro

    1.801,70
    -3,70 (-0,20%)
     
  • EUR/USD

    1,1777
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.406,42
    +38,94 (+0,89%)
     
  • HANG SENG

    27.321,98
    -401,86 (-1,45%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.109,10
    +50,05 (+1,23%)
     
  • EUR/GBP

    0,8561
    +0,0014 (+0,16%)
     
  • EUR/CHF

    1,0829
    +0,0012 (+0,11%)
     
  • EUR/CAD

    1,4802
    +0,0021 (+0,14%)
     

Editoria: il 2019 anno nero per giornali, in edicola ... -2-

Roma, 24 nov. (askanews) - "Servono interventi urgenti - sottolinea Cartosio - per dare un po' di fiato alla rete di vendita. A partire dalle tasse: bisogna defiscalizzare l'informazione e aprire agli edicolanti il regime forfettario, da cui sono ora esclusi. Occorre inoltre pensare anche alla definizione di un regime fiscale ad hoc, agevolato, per la vendita di quotidiani e periodici". "È necessario poi - aggiunge il presidente della Fenagi - superare finalmente la legge 170 del 2011, ormai inadeguata alle esigenze attuali del settore, con una riforma che vada dalla revisione dell'obbligo di parità di trattamento alla creazione di ammortizzatori e incentivi per la ristrutturazione e informatizzazione della rete".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli