Italia Markets closed

El.En. consolida la sua presenza in Cina nel settore del taglio laser

simone borghi

Con una operazione totalmente autofinanziata, El.En. ha ulteriormente consolidato il proprio business cinese del taglio laser della lamiera. Oggi sono stati infatti sottoscritti in Wuhan i contratti per l’acquisizione della quota di minoranza del 29,7% nella società cinese Penta-Laser Equipment (Wenzhou) e del 45% Penta-Chutian Laser (Wuhan).

L’intero capitale della Wuhan Penta Chutian, di cui Ot-Las detiene già il 55% delle quote, sarà acquisito da Penta Laser Equipment Wenzhou. A seguito di tale accordo il principale socio di minoranza della Penta Wenzhou, già controllata da Ot-Las al 53,53% prima della operazione odierna, cede in virtù dei contratti sottoscritti, la sua partecipazione pari al 29,7% a Ot-Las a fronte di un corrispettivo di 155 milioni di Renminbi (circa 20 milioni di euro) da versare in contanti al momento del closing ed un earn out di 40 Milioni di Renminbi (circa 5 milioni di euro al cambio attuale) da corrispondere al verificarsi di particolari circostanze, e più specificatamente l’eventuale Ipo della Penta Wenzhou entro 5 anni da oggi. Il gruppo El.En. finanzierà l’operazione di acquisizione delle suddette quote con la liquidità disponibile, senza ricorrere a indebitamento.

A seguito dell’acquisizione sopra indicata Ot-Las verrà quindi a detenere l’83,23% della Penta Laser Wenzhou che diventerà holding operativa delle attività cinesi nel settore. La società di Wenzhou infatti possiederà il 100% della Penta Chutian Wuhan che si aggiunge alla già posseduta Penta Laser Technology (Shandong), mentre le quote di minoranza della Penta Laser Wenzhou sono detenute dal management italiano e cinese della società.

Nuove prospettive di sviluppo strategico si aprono al gruppo nel settore, grazie ad un’organizzazione più lineare del business che ne aumenta le potenzialità di sviluppo e aggregative. L’operazione infine non avrà alcun impatto sulla guidance sui risultati consolidati di gruppo per l’esercizio 2019 recentemente aggiornata.