Italia markets open in 2 hours 57 minutes
  • Dow Jones

    29.872,47
    -173,77 (-0,58%)
     
  • Nasdaq

    12.094,40
    +57,62 (+0,48%)
     
  • Nikkei 225

    26.418,15
    +121,29 (+0,46%)
     
  • EUR/USD

    1,1927
    +0,0009 (+0,07%)
     
  • BTC-EUR

    14.901,30
    -765,47 (-4,89%)
     
  • CMC Crypto 200

    346,53
    -23,99 (-6,47%)
     
  • HANG SENG

    26.672,52
    +2,77 (+0,01%)
     
  • S&P 500

    3.629,65
    -5,76 (-0,16%)
     

Elena Ferrante consiglia 40 libri di 40 scrittrici

Giuseppe Fantasia
·Journalist
·2 minuto per la lettura
Zadie Smith, Natalia Ginzburg, Sally Rooney (Photo: Getty)
Zadie Smith, Natalia Ginzburg, Sally Rooney (Photo: Getty)

La misteriosa Elena Ferrante, la scrittrice (o scrittore?) italiana vivente più amata al mondo continua a far parlare di sé pur non rivelando per scelta la sua identità. Lei che con la tetralogia de “L’amica geniale” e con gli altri suoi romanzi (La frantumaglia, L’amore molesto, I giorni dell’abbandono, L’invenzione occasionale, La vita bugiarda degli adulti, pubblicati tutti da e/o) ha venduto tredici milioni di copie in tutto il mondo, facendo appassionare gente comune come capi di Stato, pop star e registi, ha deciso di stilare una personale classifica per Bookshop.org, una libreria online, attiva dal 2020
negli Stati Uniti e nel Regno Unito, nata per supportare economicamente le librerie indipendenti.

La Ferrante sceglie quaranta libri scritti da donne pubblicati negli ultimi sessant’anni e divenuti dei veri e propri bestseller. Ad averli scritti sono sì scrittrici, viventi e non, anziane o giovanissime, alcune delle quali delle vere e proprie icone, ma le storie in essi raccontate non sono necessariamente o esclusivamente storie di donne, come potrete evincere voi stessi se non li avete ancora letti (o vorrete rileggerli) scorrendo la lista dell’innovativo store inglese creato da Andy Hunter. Lui ha fondato il prestigioso Literay Hub e da pochi mesi, prima del lockdown, ha creato quello che è divenuto il più grande negozio online con 300 librerie indipendenti del mondo anglosassone che – tutte in ugual modo - riceveranno dalla Europa Edition, la casa editrice che pubblica la Ferrante in Inghilterra, il dieci per cento dei proventi dalle vendite dei suoi libri.

A dominare la lista delle magnifiche 40, c’è Americanah di Chimamanda Ngozi Adichie (Einaudi), “un’epopea di più generazioni capace di divertire, scaldare e commuovere”, come l’ha definita Dave Eggers, la storia di Ifemelu che da Princeton, dove ha una borsa di ...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.