Italia markets close in 38 minutes
  • FTSE MIB

    18.974,05
    -311,36 (-1,61%)
     
  • Dow Jones

    27.644,59
    -690,98 (-2,44%)
     
  • Nasdaq

    11.358,01
    -190,28 (-1,65%)
     
  • Nikkei 225

    23.494,34
    -22,25 (-0,09%)
     
  • Petrolio

    38,57
    -1,28 (-3,21%)
     
  • BTC-EUR

    11.017,54
    -19,92 (-0,18%)
     
  • CMC Crypto 200

    260,17
    -3,25 (-1,23%)
     
  • Oro

    1.904,90
    -0,30 (-0,02%)
     
  • EUR/USD

    1,1825
    -0,0044 (-0,37%)
     
  • S&P 500

    3.397,24
    -68,15 (-1,97%)
     
  • HANG SENG

    24.918,78
    +132,68 (+0,54%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.111,72
    -87,14 (-2,72%)
     
  • EUR/GBP

    0,9083
    -0,0011 (-0,12%)
     
  • EUR/CHF

    1,0723
    -0,0000 (-0,00%)
     
  • EUR/CAD

    1,5614
    +0,0055 (+0,35%)
     

Eletto sindaco nel Potentino: nessuno sa chi sia

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
(Photo by Alessio Coser/Getty Images)
(Photo by Alessio Coser/Getty Images)

Ricorda la trama de film "Benvenuto presidente" con Claudio Bisio quanto accaduto in un piccolissimo centro della Basilicata - Carbone, 1.033 votanti in provincia di Potenza -: due liste civiche, tutte composte da "forestieri", ma una delle due vince, incoronando sindaco un siciliano, finora mai stato in paese, con 78 voti.

LEGGI ANCHE: Paese più piccolo d'Italia elegge sindaco, un candidato e nessun eletto in Puglia

VIDEO - Regionali, come è cambiata l'Italia in 5 anni

Capita in Italia di scovare liste elettorali composte da persone che, legalmente, si candidano per ottenere i giorni di aspettativa dal lavoro previsti dalla legge. Nel 99% dei casi prendono "zero voti", e la vicenda si chiude.

Ma a Carbone, come riportato in un servizio della Tgr Basilicata, le coincidenze hanno fatto uno scherzo strano ai 175 votanti: la lista composta dai residenti a Carbone non è stata ammessa per questioni tecniche, e nelle urne 78 voti sono andati alla lista "Onesti e Liberi", guidata dal neosindaco Vincenzo Scavello, e 14 al "perdente" Antonio De Lorenzo, capolista di "L'Altra Italia".

Ora, secondo quanto si è appreso, si attende la rinuncia del nuovo primo cittadino, e l'arrivo di un commissario (che per altro aveva amministrato il Comune fino alle elezioni)