Italia markets close in 49 minutes
  • FTSE MIB

    20.250,60
    -602,07 (-2,89%)
     
  • Dow Jones

    29.126,36
    -557,38 (-1,88%)
     
  • Nasdaq

    10.700,71
    -350,93 (-3,18%)
     
  • Nikkei 225

    26.422,05
    +248,07 (+0,95%)
     
  • Petrolio

    81,41
    -0,74 (-0,90%)
     
  • BTC-EUR

    19.515,60
    -504,75 (-2,52%)
     
  • CMC Crypto 200

    433,66
    -12,32 (-2,76%)
     
  • Oro

    1.655,40
    -14,60 (-0,87%)
     
  • EUR/USD

    0,9735
    -0,0004 (-0,04%)
     
  • S&P 500

    3.629,82
    -89,22 (-2,40%)
     
  • HANG SENG

    17.165,87
    -85,01 (-0,49%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.259,76
    -75,54 (-2,26%)
     
  • EUR/GBP

    0,8875
    -0,0066 (-0,74%)
     
  • EUR/CHF

    0,9565
    +0,0067 (+0,70%)
     
  • EUR/CAD

    1,3370
    +0,0129 (+0,97%)
     

Elezioni, Celotto: "A dare governabilità non è la legge elettorale ma il presidenzialismo"

(Adnkronos) - "La legge elettorale non è materia di Costituzione. E sappiamo anche che la legge elettorale non serve a garantire la governabilità, ma la rappresentatività. Per garantire la governabilità del nostro Paese è necessario passare a un sistema presidenziale". Così all'Adnkronos il costituzionalista Alfonso Celotto, professore di Diritto costituzionale all'Università degli Studi Roma Tre, che spiega: "Ciò si può fare con una riforma costituzionale mirata, oppure anche attraverso un'Assemblea costituente".

"Nella Carta costituzionale - prosegue - non c'è alcun riferimento al tipo di legge elettorale da adottare, ma nel 1946 i partiti si misero d'accordo che in una società pluralista come quella italiana il miglior sistema elettorale non poteva che essere il proporzionale. E infatti si è votato con il proporzionale fino al 1993".

"Poiché sappiamo che le costituzioni sono fatte per durare nel tempo, ma anche che la società italiana del 2022 è diversa da quella del 1946, si potrebbe ragionare oggi di una Assemblea costituente che riveda i fondamenti della nostra costituzione con tutte le difficoltà tecniche del caso. Volendo fare un esempio recente - conclude Celotto - come è avvenuto l'anno scorso in Cile, dove è stata eletta una Assemblea costituente". (di Roberta Lanzara)