Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.124,91
    +319,70 (+1,29%)
     
  • Dow Jones

    35.061,55
    +238,20 (+0,68%)
     
  • Nasdaq

    14.836,99
    +152,39 (+1,04%)
     
  • Nikkei 225

    27.548,00
    +159,80 (+0,58%)
     
  • Petrolio

    72,17
    +0,26 (+0,36%)
     
  • BTC-EUR

    28.740,43
    +944,90 (+3,40%)
     
  • CMC Crypto 200

    786,33
    -7,40 (-0,93%)
     
  • Oro

    1.802,10
    -3,30 (-0,18%)
     
  • EUR/USD

    1,1770
    -0,0003 (-0,02%)
     
  • S&P 500

    4.411,79
    +44,31 (+1,01%)
     
  • HANG SENG

    27.321,98
    -401,86 (-1,45%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.109,10
    +50,05 (+1,23%)
     
  • EUR/GBP

    0,8560
    +0,0013 (+0,15%)
     
  • EUR/CHF

    1,0819
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • EUR/CAD

    1,4784
    +0,0003 (+0,02%)
     

Ema, 'continuiamo a valutare miocarditi post vaccini mRna'

·2 minuto per la lettura

Il comitato per la sicurezza Prac dell'Agenzia europea del farmaco Ema "sta continuando la sua valutazione delle segnalazioni di miocardite (infiammazione del muscolo cardiaco) e pericardite (infiammazione della membrana intorno al cuore) in un piccolo numero di persone dopo la vaccinazione con i vaccini anti-Covid" a mRna. A rispondere così all'Adnkronos Salute è la stessa agenzia Ue, dopo che negli Usa si è svolta oggi (ieri, ndr) una riunione del Comitato consultivo sulle pratiche di immunizzazione in seno ai Cdc (Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie), in cui sono stati rivalutati nel dettaglio i dati aggiornati sulle miocarditi post vaccino a mRna nei giovani. Gli esperti statunitensi hanno convenuto che i casi di miocardite e pericardite, a seguito della vaccinazione contro Covid-19 tra i giovani, sono "un effetto collaterale estremamente raro". E la Fda, secondo quanto emerso sui media internazionali, potrebbe valutare di aggiungere un'avvertenza ai prodotti scudo Pfizer e Moderna. L'Ema continua a monitorare i dati disponibili al riguardo.

Sul tema era intervenuto esattamente una settimana fa, in occasione del press briefing del 17 giugno, anche il vicedirettoreesecutivo dell'agenzia europea, Noël Wathion: "Il Prac sta attualmente continuando ad analizzare le segnalazioni di miocarditi e pericarditi riportate dopo vaccinazione anti-Covid con prodotti a mRna. Stiamo monitorando strettamente questo aspetto da aprile, ma non ci sono abbastanza dati per stabilire un nesso causale in questo momento", aveva affermato.

Wathion aveva anche chiarito che sembra che "il numero di casi sia molto basso" e che queste miocarditi e pericarditi si presentino in "forma moderata e si risolvano in pochi giorni. Alcuni pazienti sono stati ricoverati, ma si sono ripresi. Incoraggiamo gli operatori sanitari a riportare questi casi ed altri potenziali effetti avversi e le persone a rivolgersi a un medico in caso di sintomi - aveva concluso il vicedirettore esecutivo di Ema - Continueremo a monitorare queste condizioni e considereremo, se necessario, ulteriori azioni".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli