Italia Markets closed

Emergenza clima, da Ferrero due nuovi obiettivi di sostenibilità

Lme
·2 minuto per la lettura

Milano, 28 ott. (askanews) - Due nuovi obiettivi di riduzione delle emissioni di gas serra per affrontare con maggiore impegno l'emergenza climatica. Entro il 2030 il Gruppo Ferrero punta a dimezzare tutte le emissioni derivanti dalle proprie attività (ovvero emissioni in gergo tecnico "Scope 1 e 2"), in linea con l'obiettivo dell'Accordo di Parigi per limitare il riscaldamento globale a 1,5 gradi Celsius. Complessivamente, Ferrero si impegna a ridurre le emissioni del 43% per ogni tonnellata di prodotto realizzato. Entrambi gli obiettivi utilizzano il 2018 come anno base. Sono questi due dei principali elementi contenuti nell'11esimo Rapporto di Sostenibilità pubblicato oggi dal Gruppo, come ultima evoluzione del proprio impegno "Care for the Better". Nel Rapporto, Ferrero ha delineato i nuovi ambiziosi obiettivi per ridurre la propria carbon footprint entro il 2030 e ha fornito una panoramica sugli obiettivi di sostenibilità e sui progressi compiuti. Per raggiungere il primo obiettivo, Ferrero ha sviluppato una tabella di marcia prestabilita per ridurre le emissioni di stabilimenti, magazzini e uffici principali. Per il secondo obiettivo, che coinvolge anche le emissioni indirette terze ("Scope 3"), la società collaborerà con i propri fornitori e partner commerciali, valutando molteplici approcci. Dal rapporto emerge poi la volontà di Ferrero di continuare ad affrontare le tematiche di sostenibilità più rilevanti per il Gruppo, con una serie di azioni che guardano ai quattro nuovi pilastri chiave della strategia di sostenibilità della società: protezione dell'ambiente, approvvigionamento sostenibile degli ingredienti, promozione di un consumo responsabile e valorizzazione delle persone. "Con l'avvicinarsi della fine del 2020 - ha commentato Giovanni Ferrero, presidente esecutivo del Gruppo Ferrero - stiamo definendo una nuova strategia e gli impegni per fronteggiare i rischi e le opportunità in ambito sostenibilità nelle dimensioni più rilevanti per le nostre aree di business. Nel nostro nuovo Rapporto forniamo un'anteprima delle nostre nuove priorità strategiche in ambito sostenibilità, ivi compreso il nostro nuovo obiettivo climatico al 2030. Continueremo a comunicare sviluppi e progressi relativi alla nuova strategia, mentre entriamo in una nuova ed entusiasmante epoca della nostra storia aziendale". "Ferrero - ha aggiunto Lapo Civiletti, amministratore delegato del Gruppo - è da sempre impegnata nella creazione di un modello di business che mira ad avere un impatto positivo sui dipendenti, sui consumatori, sulle famiglie e sulle comunità locali in cui opera. Continueremo a lavorare sodo per mantenere i nostri impegni in ambito sostenibilità e migliorare il nostro modo di fare le cose. La stretta collaborazione con i nostri fornitori e partner strategici sarà per noi fondamentale in questo percorso".