Italia markets closed
  • Dow Jones

    27.511,88
    -823,69 (-2,91%)
     
  • Nasdaq

    11.298,61
    -249,67 (-2,16%)
     
  • Nikkei 225

    23.494,34
    -22,25 (-0,09%)
     
  • EUR/USD

    1,1822
    -0,0046 (-0,39%)
     
  • BTC-EUR

    10.894,76
    -204,32 (-1,84%)
     
  • CMC Crypto 200

    256,83
    -6,58 (-2,50%)
     
  • HANG SENG

    24.918,78
    +132,68 (+0,54%)
     
  • S&P 500

    3.383,02
    -82,37 (-2,38%)
     

Enasarco, 'Fare Presto!' la lista più votata alle elezioni

Red
·2 minuti per la lettura

Roma, 8 ott. (askanews) - E' "Fare Presto!" la lista vincitrice delle elezioni Enasarco. Con venticinque delegati su 60, la lista unitaria sostenuta da Anasf, Federagenti, Fiarc e Confesercenti è risultata la prima in entrambe le consultazioni, sia lato agenti sia lato casa mandante. "Fare Presto!" - si legge in una nota - ha infatti ottenuto 14.019 voti come rappresentante agenti/consulenti (pari al 44,81 per cento del totale dei voti espressi) e 5.919 voti ponderati in rappresentanza delle case mandanti (pari al 33,74 per cento) dove è stata netta e chiara l'affermazione di Confesercenti. "Desideriamo ringraziare ogni iscritto e ogni azienda per la fiducia riposta in noi - hanno dichiarato i rappresentanti di "Fare Presto!" nel comunicato congiunto - e, in generale, il ringraziamento va a tutti coloro che hanno votato in questa tornata perché, come abbiamo sempre detto, il voto coincide con la democrazia: maggiore è la partecipazione e maggiore è la legittimazione a governare. L'esito elettorale è evidente a tutti: le preferenze espresse da agenti, consulenti e case mandanti hanno premiato il nostro impegno in favore del cambiamento". "Ora è giunto il tempo della responsabilità: noi siamo pronti a governare e siamo pronti ad abbracciare chiunque abbia voglia di farlo con trasparenza e serietà, mettendo al primo posto rilancio dell'Ente, garanzie e certezze per gli iscritti sul fronte pensionistico e non solo", hanno concluso nella nota. Tra il 24 settembre e il 7 ottobre, in 31.287 tra agenti di commercio e consulenti finanziari hanno votato esprimendo la propria preferenza (il 14,5 per cento circa degli aventi diritto); quattro anni fa erano stati 25.448. Lato casa mandante, i votanti sono stati 2.643 (ponderati: 17.543) ovvero il 4,9 per cento degli aventi diritto: nella tornata passata ci si era fermati a 814. Una partecipazione in crescita.