Italia markets close in 2 hours 41 minutes
  • FTSE MIB

    25.737,80
    +20,38 (+0,08%)
     
  • Dow Jones

    34.479,60
    +13,40 (+0,04%)
     
  • Nasdaq

    14.069,42
    +49,12 (+0,35%)
     
  • Nikkei 225

    29.161,80
    +213,07 (+0,74%)
     
  • Petrolio

    71,63
    +0,72 (+1,02%)
     
  • BTC-EUR

    32.627,17
    +2.738,39 (+9,16%)
     
  • CMC Crypto 200

    982,68
    +40,87 (+4,34%)
     
  • Oro

    1.850,80
    -28,80 (-1,53%)
     
  • EUR/USD

    1,2118
    +0,0012 (+0,10%)
     
  • S&P 500

    4.247,44
    +8,26 (+0,19%)
     
  • HANG SENG

    28.842,13
    +103,23 (+0,36%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.131,50
    +4,80 (+0,12%)
     
  • EUR/GBP

    0,8587
    +0,0006 (+0,07%)
     
  • EUR/CHF

    1,0891
    +0,0021 (+0,20%)
     
  • EUR/CAD

    1,4729
    +0,0016 (+0,11%)
     

Enel: +14,1% per utile netto ordinario nei 9 mesi, alzato target su Ebitda 2019

Conti in crescita per Enel nei primi 9 mesi del 2019 e revisione al rialzo dei target sull'Ebitda 2019. Ieri a mercati chiusi il gruppo energetico guidato da Francesco Starace ha alzato il velo sui risultati dei primi 9 mesi dell'anno che vedono i ricavi salire del 3,4% a 57,12 miliardi di euro, un risultato "principalmente attribuibile alle attività di Infrastrutture e Reti, in particolare in America Latina", mentre l'utile netto ordinario ha mostrato una crescita del 14,1% a 3,295 miliardi. Enel ha tuttavia indicato che il risultato netto di gruppo è scivolato a 813 milioni rispetto ai 3,016 miliardi dell'analogo periodo nel 2018 "per effetto essenzialmente dell’adeguamento di valore effettuato su taluni impianti a carbone". Nei 9 mesi l'Ebitda ordinario si è invece attestato a 13,268 miliardi contro i 12 miliardi circa di un anno fa. L'indebitamento finanziario netto ha raggiunto quota 46,505 miliardi contro i 41,089 miliardi a fine 2018 (+13,2%), "in aumento - si legge nel comunicato di Enel - per effetto degli investimenti del periodo, del pagamento dei dividendi, dei tassi di cambio sfavorevoli e per la prima applicazione dell’IFRS 16". Enel ha infine rivisto al rialzo il target di Ebitda ordinario 2019 a 17,8 miliardi. "In prospettiva, la crescita operativa, il continuo lavoro sulle efficienze e la semplificazione della struttura societaria ci pongono nelle condizioni migliori per superare il target annuale di Ebitda ordinario consolidato portandolo a circa 17,8 miliardi di euro e per raggiungere un utile netto ordinario consolidato di circa 4,8 miliardi di euro a fine 2019 - ha commentato Francesco Starace, a.d. di Enel -. Queste azioni si pongono all’interno di un approccio strategico che vede la sostenibilità come fattore determinante per la creazione di valore per il gruppo e i suoi stakeholder.”