Italia markets close in 4 hours 28 minutes
  • FTSE MIB

    25.235,41
    +148,86 (+0,59%)
     
  • Dow Jones

    35.058,52
    -85,79 (-0,24%)
     
  • Nasdaq

    14.660,58
    -180,14 (-1,21%)
     
  • Nikkei 225

    27.581,66
    -388,56 (-1,39%)
     
  • Petrolio

    72,00
    +0,35 (+0,49%)
     
  • BTC-EUR

    34.007,23
    +1.912,96 (+5,96%)
     
  • CMC Crypto 200

    940,41
    +64,18 (+7,32%)
     
  • Oro

    1.798,20
    -1,60 (-0,09%)
     
  • EUR/USD

    1,1808
    -0,0018 (-0,15%)
     
  • S&P 500

    4.401,46
    -20,84 (-0,47%)
     
  • HANG SENG

    25.473,88
    +387,45 (+1,54%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.087,83
    +23,00 (+0,57%)
     
  • EUR/GBP

    0,8503
    -0,0009 (-0,10%)
     
  • EUR/CHF

    1,0795
    -0,0010 (-0,09%)
     
  • EUR/CAD

    1,4841
    -0,0050 (-0,33%)
     

Enel (-2%) e banche zavorrano Piazza Affari, incursione sotto i 25mila per il Ftse Mib

·2 minuto per la lettura

Fitte vendite oggi a Piazza Affari con i dati sull'inflazione che non hanno offerto sponda ai mercati. L'inflazione dell'area euro è rallentata all'1,9% annuo a giugno (prima lettura flash), in linea con le attese, mentre quella italiana segna +1,3%. IN mattinata si è tenuta anche l'ultima asta di titoli di Stato del semestre per l'Italia con l'allocazione di BTP a 5 e 10 anni per complessivi 6 miliardi, il massimo del range previsto. Nel dettaglio, sono stati collocati 3 miliardi di euro del BTP a 5 anni (range era 2,5-3 mld) con la domanda che ha superato i 4 mld. Il rapporto di copertura è stato pari a 1,37. Il Btp a 5 anni con scadenza aprile 2026 è stato allocato al rendimento dello 0,12%, in calo di 5 punti base rispetto a un mese fa. Il Ftse Mib ha toccato in mattinata un minimo a 24.954 punti per poi risalire in area 25.119 (-0,94%). Molto male le utility e le banche. Enel, titolo di maggior peso di tutta Piazza Affari, segna oltre -2% a 7,87 euro. Tra le banche cali superiori all'1 per cento per Unicredit e Intesa Sanpaolo. Male anche Banco BPM (-0,95%), mentre Bper (+0,45%) trae beneficio nei movimenti nell'azionariato di Unipol, che potrebbero presagire future mosse di M&A per la banca emiliana. Protagonista in positivo oggi proprio Unipol con +5,7% dopo la mossa di Koru - società partecipata da diverse cooperative già azioniste di Unipol - che a lanciato un reverse ABB finalizzato a raggiungere una partecipazione del 3,35% del capitale di Unipol (24 milioni di titoli). Il premio offerto per le azioni è del 6,6% rispetto al prezzo di chiusura di ieri del titolo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli