Italia markets closed
  • Dow Jones

    31.683,91
    -277,95 (-0,87%)
     
  • Nasdaq

    13.314,75
    -283,22 (-2,08%)
     
  • Nikkei 225

    30.168,27
    +496,57 (+1,67%)
     
  • EUR/USD

    1,2238
    +0,0070 (+0,58%)
     
  • BTC-EUR

    40.958,98
    +7,76 (+0,02%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.003,21
    +8,54 (+0,86%)
     
  • HANG SENG

    30.074,17
    +355,93 (+1,20%)
     
  • S&P 500

    3.873,20
    -52,23 (-1,33%)
     

Enel: ampliato il più grande impianto solare in Sudamerica, investimento da 100 mln

Redazione Finanza
·1 minuto per la lettura

Enel Green Power Brasil Participações, la controllata brasiliana del gruppo Enel per le rinnovabili, ha avviato le operazioni per l’espansione da 133 MW dell’impianto solare fotovoltaico di São Gonçalo già in funzione, il più grande impianto del suo genere in Sudamerica, che si trova nello stato nordorientale di Piauí, in Brasile. La costruzione della sezione da 133 MW ha comportato un investimento di circa 422 milioni di real brasiliani, pari a circa 100 milioni di euro. “L’entrata in esercizio della prima espansione dell’innovativo parco solare di São Gonçalo rappresenta per Enel un importante passo avanti in Brasile, rafforzando la nostra posizione di leadership nel mercato della generazione di energia solare del Paese”, ha dichiarato Salvatore Bernabei, CEO di Enel Green Power e responsabile della business line Global Power Generation di Enel. Enel prevede una nuova espansione da 256 MW dlel'impianto, la cui costruzione è stata avviata nel 2020 e che entrerà in esercizio nel 2021 e porterà la capacità totale di São Gonçalo a 864 MW, facendolo diventare il più grande impianto di produzione di energia di Enel in costruzione nel mondo. Il gruppo investirà circa 735 milioni di real brasiliani, pari a circa 142 milioni di dollari, nella costruzione della terza sezione dell’impianto. L’intero parco solare di São Gonçalo da 864 MW comprenderà più di 2,2 milioni di pannelli solari e, una volta completamente in funzione, sarà in grado di generare annualmente più di 2,2 TWh, riducendo ogni anno l’emissione nell'atmosfera di oltre 1,2 milioni di tonnellate di CO2.