Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • Dow Jones

    37.747,44
    -235,80 (-0,62%)
     
  • Nasdaq

    15.923,14
    -251,96 (-1,56%)
     
  • Nikkei 225

    39.232,80
    -290,75 (-0,74%)
     
  • EUR/USD

    1,0629
    -0,0017 (-0,16%)
     
  • Bitcoin EUR

    59.755,62
    -812,83 (-1,34%)
     
  • CMC Crypto 200

    885,54
    0,00 (0,00%)
     
  • HANG SENG

    16.600,46
    -121,23 (-0,72%)
     
  • S&P 500

    5.068,91
    -54,50 (-1,06%)
     

Enel chiude 2023 +20,7% utile, vede crescita dividendo in 2024

Il logo della multinazionale energetica Enel a Milano

ROMA (Reuters) - Enel ha chiuso il 2023 con incrementi a doppia cifra dell'Ebitda e dell'utile netto ordinari e ha prodotto una generazione di cassa record in aumento del 63%, centrando i target che aveva rivisto al rialzo a novembre.

Il gruppo elettrico guidato da Flavio Cattaneo ha proposto agli azionisti la distribuzione di un dividendo di 0,43 euro per azione (di cui 0,215 euro per azione già corrisposti quale acconto a gennaio 2024), in crescita annua del 7,5%.

Commentando i risultati, Cattaneo dice nella nota di aspettarsi "ragionevolmente che la remunerazione degli azionisti per il 2024 possa crescere ulteriormente".

I ricavi del 2023 sono calati del 32% su base annua a 95,56 miliardi, con una flessione dovuta "principalmente ai minori prezzi medi di vendita" per la progressiva normalizzazione del settore energetico e per il differente perimetro di consolidamento.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Il debito netto del gruppo è sceso leggermente dello 0,8% a 60,2 miliardi grazie alla generazione di cassa della gestione operativa, ad alcune cessione di asset non strategici e all'emissione di bond non convertibili subordinati ibridi perpetui, dice la nota.

Il rapporto tra indebitamento finanziario netto ed Ebitda è quindi sceso a 2,7 volte da 3,1 di fine 2022.

Per quest'anno, tra gli obiettivi finanziari previsti nel piano al 2026, la nota ricorda un Ebitda ordinario nel range 22,1-22,8 miliardi dai 22 mld del 2023 (+11,6% sui 2022) e un utile netto ordinario che crescerebbe a 6,6-6,8 miliardi dai 6,5 dello scorso anno (+20,7%)

Comunicato integrale

(Stefano Bernabei, editing Andrea Mandalà)