Italia markets close in 36 minutes
  • FTSE MIB

    23.885,64
    -250,92 (-1,04%)
     
  • Dow Jones

    31.402,09
    -478,15 (-1,50%)
     
  • Nasdaq

    11.112,99
    -422,29 (-3,66%)
     
  • Nikkei 225

    26.748,14
    -253,38 (-0,94%)
     
  • Petrolio

    110,27
    -0,02 (-0,02%)
     
  • BTC-EUR

    26.977,26
    -1.423,54 (-5,01%)
     
  • CMC Crypto 200

    644,50
    -11,33 (-1,73%)
     
  • Oro

    1.864,10
    +16,30 (+0,88%)
     
  • EUR/USD

    1,0727
    +0,0031 (+0,29%)
     
  • S&P 500

    3.878,45
    -95,30 (-2,40%)
     
  • HANG SENG

    20.112,10
    -357,96 (-1,75%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.653,82
    -54,57 (-1,47%)
     
  • EUR/GBP

    0,8566
    +0,0074 (+0,87%)
     
  • EUR/CHF

    1,0291
    -0,0030 (-0,29%)
     
  • EUR/CAD

    1,3791
    +0,0143 (+1,05%)
     

Enel chiude trim1 con Ebitda e ricavi in crescita, conferma guidance 2022

Il logo Enel presso la sede del gruppo a Milano

ROMA (Reuters) - Enel ha chiuso il primo trimestre del 2022 con un Ebitda ordinario a 4,486 miliardi di euro (+6,8% su anno) e una impennata dei ricavi di circa il 90% a 34,958 miliardi grazie soprattutto alle maggiori quantità di energia elettrica prodotte e vendute a prezzi medi crescenti.

Lo dice una nota del gruppo dell'energia che conferma la guidance per il 2022.

La crescita dell'Ebitda ordinario è attribuita alla integrazione e diversificazione geografica del gruppo mentre l'Ebitda è cresciuto del 7,6%.

Sempre nei primi tre mesi del 2022, l'utile netto consolidato è salito a 1,4 miliardi circa (+21,6% su anno), quello ordinario, sempre di gruppo, a 1,443 mld (+18,9%).

"Nel primo trimestre del 2022, la validità del nostro modello di business ci ha consentito di realizzare solidi risultati in linea con le attese, minimizzando i rischi derivanti dal difficile contesto geopolitico ed economico, anche a tutela dei nostri stakeholder", ha commentato l'AD Francesco Starace.

Enel conferma "le guidance su Ebitda e utile netto ordinario per il 2022" grazie, tra l'altro all'accelerazione degli investimenti nella transizione energetica, aggiunge il manager.

Nel trimestre cresce l'indebitamento finanziario netto a 59,1 miliardi (+13,8%).

(Francesca Piscioneri, editing Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli