Annuncio pubblicitario
Italia Markets open in 3 hrs 38 mins
  • Dow Jones

    39.872,99
    +66,22 (+0,17%)
     
  • Nasdaq

    16.832,62
    +37,75 (+0,22%)
     
  • Nikkei 225

    38.719,35
    -227,58 (-0,58%)
     
  • EUR/USD

    1,0858
    -0,0001 (-0,0109%)
     
  • BTC-EUR

    64.369,06
    -1.242,00 (-1,89%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.523,57
    +35,02 (+2,35%)
     
  • HANG SENG

    19.259,80
    +39,18 (+0,20%)
     
  • S&P 500

    5.321,41
    +13,28 (+0,25%)
     

Enel, closing cessione asset di generazione in Perù, scende indebitamento

Il logo Enel presso la sede di Milano

MILANO (Reuters) - La controllata peruviana di Enel ha perfezionato la cessione della totalità delle partecipazioni detenute nelle società di generazione elettrica Enel Generación Perú e Compañía Energética Veracruz a Niagara Energy Sac.

Il corrispettivo totale è pari a circa 1,3 miliardi di dollari, come anticipato da Niagara Energy il 7 maggio, e include aggiustamenti usuali per questo tipo di operazioni, in linea con quanto previsto dall'accordo di compravendita, dice la nota di Enel.

L'enterprise value complessivo, riferito al 100% degli asset ceduti, ammonta a circa 2,1 miliardi di dollari.

L'operazione, dice Enel, ha generato una riduzione dell'indebitamento netto consolidato del gruppo di circa 1,2 miliardi di euro nel 2024, che si sommano ai circa 400 milioni di euro riconosciuti nel 2023, principalmente per effetto della riclassificazione come "possedute per la vendita" delle attività e passività relative agli asset di generazione in Perù.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Analogamente, l'operazione ha generato un impatto positivo sull'utile netto reported del gruppo nel 2024 di circa 7 milioni di euro, mentre non ha alcun impatto sui risultati economici ordinari.

La cessione, prevista nel piano strategico 2024-2026, è in linea con l’obiettivo di garantire aEnel una struttura finanziaria solida e sostenibile e di aumentare la quota di capitale investito nelle aree geografiche dove il gruppo ha focalizzato il proprio piano strategico.

(Claudia Cristoferi, editing Andrea Mandalà)